Al via la XIII Maratona della Città di Roma

Grande interesse internazionale: nuovo record di iscritti stranieri. In molti ritengono questa gara la più affascinante e suggestiva del mondo
di Vincenzo Pasetti - 15 Marzo 2007

1- La medaglia della XIII Maratona di Roma dello scultore Alfiero Nena

Il 18 marzo 2007, alle ore 9 e 30, partirà la tredicesima edizione della Maratona di Roma, gara competitiva di Km 42.195 abbinata alla stracittadina fun run (la festa dei 40.000) di 4 Km. Sono 15.187 gli iscritti provenienti da 74 nazioni: 9.078 gli italiani e 6.019 gli stranieri per una gara ritenuta tra le più importanti al mondo come numero di iscritti.
La manifestazione sarà trasmessa in diretta da Rai tre dalle 9 alle 12.
Fra i protagonisti più attesi: gli italiani A. De Cecco ( 2:08.02 a Roma 2005), M. Bourifa ( 2:09.07 a Parigi nel 2002), D. Curzi (2:11.17 nel 2006). Tra gli stranieri: l’etiope T. Tesfaye (bronzo olimpico Sidney 2000) con 2:06.57 ad Amsterdam 1999, lo spagnolo J. M. Martinez (con un personale di 2:08.09), il keniano F. Cherono ( vincitore a Roma 2003 con 2:08.47). In campo femminile l’italiana I. Iozzia (2:35.40 Berlino 2003), la keniana H Kinutai con un personale di 2:25.52, la slovena H. Javornik (2:27.33 Amsterdam 2004), l’algerina S. A. Salem con un personale di 2:28.22 Salonicco 2006, l’etiope A. Tigist con 2:33.01, la keniana L Cheruiyot con 2:33.44 oltre alle giovanissime cinesi Y. Fengxia e W. Xiaozhu. E di altri top runners è pensabile che la lista aumenti prima della partenza.
Gli atleti disabili in gara sono oltre 115 (provenienti da 11 nazioni); a questa categoria di atleti l’organizzazione ha offerto l’ospitalità e l’iscrizione gratuita.
Un particolare merita attenzione: i due coniugi olandesi Jodi e Lidia – che alla maratona 2006 parteciparono vestiti con l’abito da sposi- per la corrente edizioni prenderanno il via con un ospite d’eccezione Juran, il loro neonato in gara sulla carrozzina.

L’organizzazione sanitaria è diventata un modello unico in Italia: sul percorso saranno schierati 30 medici, 40 massaggiatori, oltre 100 infermieri specializzati con postazioni sanitarie dislocate lungo il percorso, 11 ambulanze, 11 centri mobili di rianimazione, 2 automediche e 6 autoambulanze.
Col Progetto Sociale “Tutti a Roma”, dell’Assessorato della Regione Lazio più di 1.000 piccoli atleti (selezionati tra oltre 5.000 fra 13 comuni del Lazio), correranno la stracittadina arrivando con i pullman messi a disposizione gratuita dall’organizzazione. Molte ancora saranno le migliaia di alunni delle scuole medie e superiori, di Roma e Provincia, che parteciperanno alla competizione.
Anche i centri anziani saranno coinvolti con oltre 3000 over 60: al gruppo più numeroso sarà assegnato il premio Centro Anziani più atletico di Roma.
Dal 15 al 17 marzo 2007 l’organizzazione delle Manifestazioni si trasferirà ancora al Palazzo dei Congressi dell’Eur; saranno visitabili oltre 100 stands sportivi, nazionali ed internazionali con ingresso gratuito per tutti.

Anche quest’anno una bella composizione del maestro Alfiero Nena: e già sono 10 le medaglie preparate dal 1998 al 2007 per questo grande evento. La medaglia si presenta non dissimile da quella del 2006 (una nuova lupa interessata ed attenta verso i piccini ai quali rivolge il capo in atteggiamento di materna tenerezza) con un accorgimento in più: una colomba con un ramoscello di ulivo sovrastante la sena della lupa con scritte le tre parole Pace Libertà e Amore a significare che questi valori partendo dallo sport, potranno essere veicolati nelle tante nazioni di provenienza degli atleti.

XIII Maratona di Roma 2007 tutte le istruzioni per l’uso
.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti