Come trasformare la casa con poco e renderla più… adesiva ai propri gusti

Hai quel mobile pratico ma che stona con il resto? Oppure è anonimo? Allora leggi questo articolo
E. L. - 7 Dicembre 2020

I romani, e gli italiani in generale, sono tradizionalmente legati alla propria abitazione che puliscono e curano con amore.

Già in passato abbiamo scritto di quanto sia delicato il momento del trasloco, abbandonare il vecchio nido per spostarsi nel nuovo, la fatica, lo stress ecc. ecc. Infatti, che si entri in una nuova casa partendo da zero o la si arredi con i vecchi mobili potremmo trovarci con un mobilio non più perfetto per il nuovo ambiente o con una sua parte rovinata durante il trasporto.
A tutto questo, grazie all’avanzare della tecnologia e a nuovi materiali, si può facilmente porre rimedio. Come?

Entrando nel fantastico mondo della carta adesiva per mobili e degli adesivi personalizzati – o stickers che dir si voglia – realizzati su misura (perché può piacerci una scritta, un disegno, una grafica, ma poi la sua dimensione può non essere quella adatta alla nostra esigenza).

Non solo. Ad esempio si potrebbe avere l’esigenza di foderare interamente la facciata del proprio frigorifero (magari perché si cambia la disposizione della cucina o perché non più in tono con la nuova tinta passata sul muro).
Certamente è più conveniente che acquistarne uno nuovo che, comunque, all’80% sarà bianco o metallizzato ma con poca personalità.

Anche i fornelli possono avere una “bella botta” di personalità con piastrelle adesive decorate.

Attenzione agli eccessi

E anche se non cambiamo casa, ma desideriamo solo trasformare e rendere ancora più confortevole la stanza dove trascorriamo gran parte del nostro tempo gli adesivi personalizzati possono venirci in aiuto.

Appena iniziamo a decorare, rinfrescare, rinnovare il nostro arredamento con gli stickers possiamo, però, correre il rischio di abusarne. Il mio personale consiglio è di non eccedere, migliorando l’aspetto di un solo elemento per ogni ambiente.
Volendo può avere una ottima resa quella di creare un filo conduttore tra tutte le modifiche che vogliamo fare.

Osare si può

Ma osare potrebbe riservare delle incredibili sorprese. Perché non rivoluzionare una parete ricoprendola con una carta da parati in tnt? Sorprendere i propri amici con un effetto realistico che dona profondità a tutta la stanza?

Dar Ciriola

Se oltre a sorprendere volete far strabuzzare gli occhi per la meraviglia si può stravolgere una parete (e quindi tutto quell’ambiente) con un fotomurale!
Gli sfondi murali decorativi creano un effetto magico e possono rilassare, ravvivare, far sognare. Sicuramente non passeranno inosservati e se ne trovano di meravigliosi.

Tutto questo è troppo? Non pensate di averne il coraggio?

I tappeti in vinile

Si può iniziare anche con dei tappeti in vinile che da soli possono trasformare l’ambiente dove saranno posizionati o per la loro forma –che può essere anche asimmetrica – a diamante, a rombi, tondi, ovali, ottagonali, ecc. o per le fantasie, sempre stampate in alta definizione.

Non solo design ma anche utilità pratica, da quelli da posizionare in cucina a quelli nelle camere dei bambini per farli giocare in sicurezza.
Sono resistenti ad acqua, urti, graffi, calore e per questo hanno una durata molto lunga, il che non guasta.

E per Natale?

L’unico freno è la propria fantasia. E’ Natale? Non avete sufficiente spazio? “Taaac”, come diceva Renato Pozzetto, e un bel adesivo con un albero di Natale formato da cerchi colorati (che richiamano le palle decorative) e il gioco è fatto.
Delle simpatiche renne da applicare subito sopra le prese di corrente? Perché no!

Concludendo: con gli stickers, la fantasia in casa non ha limiti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti