Assemblea pubblica sul nuovo campo nomadi di via Schiavonetti

Dopo lo sgombero dall'Università Tor Vergata è diventata invivibile l'area attorno Decathlon, Mediaworld, Carrefour ed il quartiere
Comunicato stampa - 10 Ottobre 2008

Il campo nomadi di via Salamanca (area campus universitario tor vergata, VIII municipio) è stato improvvisamente delocalizzato nella notte di domenica 5 ottobre lungo via Schiavonetti (X municipio, accanto a residenze e centri commerciali).

Sul sito del Comune di Roma, e su parte della stampa, si legge la enfatica notizia dello sgombero del campo nomadi dal suolo della Università di Tor Vergata. Peccato si ometta di dire dove sono state spostate queste persone.

Eppure è facile intuire che non possono essere sparite nel nulla e che quindi il problema non è stato risolto ma solo spostato altrove.

Il Comitato di Quartiere "Nuova Tor Vergata", insieme a quello di "Romanina 167" e "Ponte Linari", ed assieme al polo commerciale di Tor Vergata (Decathlon, Mediaworld, Carrefour) sta ponendo in essere tutte le azioni di pressione politica e legale per porre rimedio alla infausta decisione del Prefetto e del Sindaco di Roma che hanno trovato una soluzione peggiorativa ad un problema già grave di per sè.

Questa situazione è inaccettabile per tutti. Per i residenti, per gli operatori commerciali, per le attività private e per gli stessi nomadi (indipendentemente dalla loro etnia) che sono stati stipati
sul ciglio di una strada ad elevato transito.

Sabato 11 ottobre alle ore 10, nei pressi del parcheggio antistante la parrocchia Maria Regina della Pace (via di Tor Vergata 309) è indetta una pubblica assemblea per discutere della problematica.

Sono invitati, tra gli altri, il Sindaco di Roma ed il Presidente del X Municipio.

Comunità territoriale del X Municipio
CdQ "Nuova Tor vergata"
CdQ " Romanina167"
CdQ "Ponte Linari"


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti