Caos a Colli Aniene per il Cinema in piazza

I commenti esasperati degli abitanti del quartiere

Riportiamo alcuni commenti apparsi sui social ieri alla Cervelletta dove per il Cinema in Piazza c’era l’evento organizzato dai Ragazzi del Cinema America con Paolo Sorrentino e il regista di La La Land.

Numerosi cittadini hanno criticato alcuni difetti organizzativi ed i comportamenti inurbani di diversi partecipanti alla Rassegna. Selezioniamo questi tra i commenti e le proteste:

“Ieri sera (24 giugno 2024) c’era più traffico nelle vie limitrofe alla Cervelletta che intorno allo stadio in occasione di un concerto o di una partita di campionato. In via Fausto Gullo le macchine erano parcheggiate anche sulle strisce pedonali, in prossimità degli scivoli per disabili, in curva: un mezzo dell’AMA ha dovuto rifare tutta la strada in retromarcia per colpa delle macchine parcheggiate in curva.

Se ieri sera ci fosse stato bisogno dei vigili del fuoco oppure di un’ambulanza sarebbe stato un vero disastro! Non si possono organizzare degli eventi di questa portata senza un servizio d’ordine… potevano far parcheggiare la gente a Ponte Mammolo e organizzare dei bus fino piazza Loriedo…poi tutti a piedi! C’erano persone arrampicate dappertutto”.

“Ma cosa è successo all’inizio della serata? L’organizzatore principale, Valerio Carrocci, ha  “rimproverato” il pubblico… ma per cosa? Perché se ne sta parlando su vari gruppi ma non riesco a capire cosa è accaduto e sul profilo social del festival hanno tolto la possibilità di fare commenti.

I vigili urbani, nonostante che siano stati chiamati, non sono intervenuti poiché pare che non avevano pattuglie. Io sono rientrata la sera tardi e a stento ho trovato un parcheggio.

Personalmente stamattina ho provveduto a chiamare i vigili per segnalare che queste iniziative sono stupende e sono felicissima che si organizzino sotto casa mia ma che comunque se è previsto un personaggio famoso magari una visita con una pattuglia non sarebbe male vista l’altissima affluenza.

Ripeto io spero che ritorni e che ci siano sempre iniziative di questo genere ma vanno sapute gestire.

Soprattutto visto che parliamo di una riserva naturale. So che hanno avuto difficoltà a transitare sia i mezzi pubblici che quelli Dell’Ama per i parcheggi selvaggi. Il 4 luglio c è Alessandro Borghi.

Spero che venga gestita meglio la situazione. Abbiamo trovato piante, rose, alberi sradicati, prati devastati, auto e motorini ovunque… Pensare che è un’area in una riserva naturale! Sotto casa mia c’era una pianta di rosmarino selvatico: sradicata e fatta a pezzi.

Noi dei condomini, oltre a pagare la manutenzione del verde, rispettiamo la natura e amiamo la  Riserva!

“Di fronte a quello che è successo allora è giusto preservare il piccolo paradiso naturalistico della “Personalmente credo sia una bella iniziativa, soprattutto perché nel nostro quartiere c’è poco e niente ma deve essere gestito meglio, soprattutto perché si fa dentro una riserva naturale.

Da quello che ho capito ieri Carrocci si è alterato perché qualcuno pur di vedere Sorrentino si era arrampicato sui tetti del casale e di qualche casa intorno. Come fanno i vigili urbani a non avere pattuglie; è vergognoso in una città come Roma fermo restando che alcune persone sono davvero incivili. Possibile che un evento con personaggi famosi non sia presenziato da municipale e polizia?”


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento