Carlo Freccero guida la Giuria del Tropea Film Festival 2009

I registi in concorso potranno promuovere il proprio film
di Bruna Fiorentino - 26 Luglio 2009

Sarà Carlo Freccero, uno dei massimi esponenti della Rai, a guidare la Giuria della III edizione del Tropea Film Festival che si terrà nel Teatro del Porto dal 17 al 23 agosto 2009.

Grande la soddisfazione degli organizzatori della manifestazione, promossa dall’Associazione Culturale Tropeana in collaborazione con la Società Porto di Tropea, che hanno ufficializzato la presenza di Freccero come Presidente di Giuria per l’intera durata del Festival.

Al suo fianco, come ormai consuetudine, il Prof. Giuseppe Mazzitelli, che ricopre il ruolo di Garante.

La mattina del 18 agosto, nella Sala Consiliare del Municipio di Tropea, alla presenza della stampa e delle Istituzioni, Bruno Cimino, Presidente del TFF, consegnerà personalmente, nelle mani di Carlo Freccero tutta la documentazione relativa alle votazioni che si terranno sera per sera e che, il 23 agosto, incoroneranno gli otto vincitori dei premi per la Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio.

Carlo Freccero, già Direttore di Canale 5, Italia 1 e dei programmi di La Cinq (a Parigi), diventa Direttore di Raidue dal 1996 fino al 2002.

Dopo un breve allontanamento, rientra in Rai, nel 2005, come autore della trasmissione televisiva cult Rockpolitik e, nel 2007, viene nominato Presidente di RaiSat. Dal 14 luglio 2008 è direttore del nuovo canale televisivo Rai 4 che, grazie agli ascolti in continua sorprendente crescita di tutti i programmi lanciati dalla nuova piattaforma, rappresenta uno dei principali successi del digitale terrestre.

Dal 2003 Carlo Freccero si dedica anche all’ insegnamento alla facoltà di Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) presso l’Università di Roma Tre.

Ampie garanzie vengono offerte, dunque, a tutti i registi, attori, sceneggiatori e compositori per una seria valutazione delle opere in concorso. Tra le novità, vi è la nuova formula che vedrà gli artisti, ovviamente presenti al Teatro del Porto, salire sul palco prima della proiezione del loro film per essere intervistati e per promuovere il proprio lavoro.

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti