Cellulari usati? Doniamoli alla Caritas di Roma

Due i risultati positivi: smaltirli e allo stesso tempo aiutare tante famiglie in difficoltà
Enzo Luciani - 15 Ottobre 2008

ROMA – Smaltire i cellulari che non usiamo più, pur essendo ancora funzionanti, e che abbiamo dimenticato in qualche cassetto, e allo stesso tempo aiutare la Caritas diocesana di Roma e di conseguenza tante famiglie in difficoltà. È questo l’obbiettivo dell’operazione "Happy phone" presentata il 15 ottobre in Campidoglio dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dagli assessori al Personale e alle Politiche sociali, Enrico Cavallari e Sveva Belviso e dal direttore della Caritas Diocesana di Roma, Guerino di Tora.

Gli apparecchi raccolti verranno ritirati periodicamente da una ditta specializzata che li rigenererà e li venderà all’estero, soprattutto in Asia: il ricavato sarà devoluto alla Caritas di Roma che lo utilizzerà per sostenere il suo emporio, il supermercato gratuito destinato alle famiglie in difficoltà. Il Comune di Roma scenderà in campo in prima persona coinvolgendo i 24.613 dipendenti dell’amministrazione, inviando loro a domicilio il materiale per partecipare alla raccolta. Non solo, da oggi verrà posizionato un espositore con le buste per la raccolta sia negli uffici anagrafici dei 19 Municipi che nelle sedi dei 20 dipartimenti, dei 16 extradipartimenti comunali e dei 19 gruppi di polizia municipale.

"E’ un iniziativa meravigliosa- dice Belviso- nella quale vogliamo coinvolgere tutti i municipi e i loro presidenti. Il nostro obbiettivo è quello di identificare un giorno comune a tutti e due piazze per municipio dove fare la raccolta dei cellulari usati".

Cavallari sottolinea come "un piccolo gesto può risultare utile non solo alle persone in difficoltà economica ma anche all’ambiente". Di "bellissima iniziativa" parla anche Gianni Alemanno. "E’ un operazione- dice- che lega insieme solidarietà e valori ambientali, due culture che bisogna far cresce nella gente. Si tratta di un iniziativa semplice ma che nello stesso tempo può portare tanti benefici".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti