A Domenico Liberatore e Lucilla Peduto la XXIV Corri alla Garbatella

Il 29 novembre si è corsa l'edizione 2015 della Corri alla Garbatella, sulla doppia distanza dei 10 km competitivi ed i 5 non competitivi
di Aldo Zaino - 29 Novembre 2015

In una mattinata fredda ma soleggiata, il 29 novembre si è corsa l’edizione 2015 della Corri alla Garbatella, corsa sulla doppia distanza dei 10 km competitivi ed i 5 non competitivi, sotto l’egida del Centro Sportivo Italiano di Roma e della Fidal Lazio.

CU97dqIWsAAvhqaAl via oltre 800 tra agonisti e non, tra questi anche lo sportivissimo Andrea Catarci, presidente del Municipio Roma 8, tra l’altro “garbatellano” doc. La gara agonistica ha visto invece al nastro di partenza, il Direttore del CNA Roma Lorenzo Tagliavanti, runner appassionato e padrone di casa, visto che nella sede del CNA di via Massaia, si è trasferita per due giorni “Casa Corri alla Garbatella”.

Il percorso si è snodato tra le strade che lambiscono i lotti dello storico quartiere, sicuramente correre alla Garbatella ha un sapore strano e diverso, visto che oltre 600 runners agonisti hanno deciso di correre, nonostante le 8 gare contemporanee, inserite nel calendario podistico romano e laziale e tenendo anche presente che, con la concomitanza della Maratona di Firenze, dove circa 400/500 runners nostranisi sono allineati ai nastyri di partenza. Non ultimo, la mancanza di un montepremi in denaro per le società, a differenza di altre gare che invece lo avevano, ha dimostrato che la gente ha comunque scelto di correre la gara, per la bellezza ed il fascino dei luoghi, facendo riversare società ed individuali, questo rappresenta quindi il successo della manifestazione.

cararci premia uomoMa il risultato è comunque importantissimo, ne sono convinti gli organizzatori dell’ASD Rione Garbatella, G.S. Arcobaleno e Roma Road Runners Club, che ha curato la gestione tecnica dell’evento e soprattutto Andrea Catarci, che ha rilanciato l’idea dI creare il Trofeo podistico dell’ottavo Municipio, una sorta di mini circuito che metterebbe in rete i 4 eventi sportivi podistici del territorio e precisamente, oltre la corsa di Garbatella, anche la Granai Run, la Corri…Amo San Paolo e la Corsa della Resistenza, progetto che sarà messo a punto per l’anno 2016 e concepito con una classifica cumulativa sia per individuali che per società, ma soprattutto toccando anche l’aspetto non competitivo, premiando i gruppi, i comitati, i centri anziani, le associazioni di via e le scuole più numerose del territorio.

 

catarci premia donnaTornando alla gara gli organizzatori, in primis Ernesto Del Vescovo (lo storico) e Walter Graziani (il nuovo corso), assieme a Patrizio Mancini, si sono detti soddisfattissimi, soprattutto perché la gente che vi ha partecipato, ha dato testimonianza di aver apprezzato la cura dei particolari con cui il comitato organizzatore ha lavorato. Non solo, per la prossima edizione, saranno potenziate le gare non competitive riservate ai bambini e saranno svolti tre eventi collaterali nelle piazze principali in cui il percorso si snoda, in modo da poter accompagnare i partecipanti durante la gara, ma soprattutto per far vivere la Corri alla Garbatella, come una grande festa del bellissimo rione romano, nato nel 1920.

Per finire i risultati.

premiatiTra gli uomini vittoria dell’atleta della Podistica Solidarietà Domenico Liberatore che ha chiuso con il tempo di 34’08” davanti ad Andrea Scarcari  della Podistica Mare di Roma e Igor Ceprega della Fartlek Ostia.

Dar Ciriola

premiateTra le donne dominio di Virginia Petrei dell’Olimpia Eur camp con il tempo di 40’41” davanti Lucilla Peduto di Corpo Libero Running Team e Alessandra  Luzi della società Mezzofondo Ascoli.

Infine le società con la vittoria della Podistica Solidarietà, davanti al Roma Road Runners Club e a LBM Team.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti