Dar Ciriola asporto

Erbe infestanti pericolose in via Trani

Solo la fortuna ha scongiurato danni seri per la signora Di Ceglie al Quarticciolo
di A.M. - 23 Settembre 2013

E’ stato solo per una fortunata circostanza che la signora A. Di Ceglie inciampando sulle erbe infestanti che invadono il marciapiedi di via Trani al Quarticciolo non abbia riportato guai seri.

Come racconta la stessa signora al nostro giornale. “E’ sabato mattina e da anni percorro il marciapiedi di via Trani per portare i miei cani all’area verde che il Comune di Roma ha destinato da anni ad area cani. Inavvertitamente il tacco della mia scarpa si è impigliato nelle erbacce che purtroppo nessuno toglie da mesi, ho perso immediatamente l’equilibrio ma i miei cani di taglia medio grande mi hanno fatto quasi da scudo, favorendo un atterraggio a terra più dolce di quello che poteva essere, cosa che mi ha fatto riportare solo delle escoriazioni superficiali”.

Da anni ci dice la signora Di Ceglie “Ci battiamo per avere un’area cani degna di questo nome e per avere una manutenzione degli spazi con maggiore frequenza, pensi il Comune di Roma già nel 1996 decise che l’area verde tra via Trani e via Molfetta fosse destinata ad area giochi per cani” da allora però nessun cenno di vita, sono cambiati Sindaci e Assessori, ma dell’area cani neppure l’ombra.

La signora Di Ceglie è particolarmente impegnata per ottenere la realizzazione di quel progetto avviato oltre sedici anni fa e nella passata consiliatura municipale ha anche consegnato una petizione con oltre 300 firme. “Siamo riusciti ad ottenere solo due panchine e questo grazie all’ex assessore all’ambiente Moriconi, per il resto buio assoluto e questo sempre, hanno continuato a ripeterci, a causa della mancanza cronica di fondi da parte delle casse comunali”.

erbeinfestantiinviatraniAdesso ci dice la signora “Roma ha un nuovo Sindaco e il Municipio un nuovo presidente e quindi proprio in questi giorni insieme agli altri proprietari di cani che frequentano l’area abbiamo ripreso le iniziative per la realizzazione di un’area cani recintata e dotata di acqua ed illuminazioni e perché no, anche di quei giochi promessi fin dal 1996 e per arrivare finalmente a concretizzare questo sogno proprio in questi giorni avevamo contattato il nuovo assessore municipale all’ambiente, la dr.ssa Pietroletti che si è immediatamente messa a disposizione”.

via della Saggina  erbe infestantivia della Saggina dopo nostra denunciaVede ci dice la signora di Ceglie “L’amore per i nostri amici a quattro zampe è talmente grande che per parlare di loro quasi dimenticavo il motivo del perché vi avevo contattato. Avevo letto sul vostro giornale delle erbe infestanti in via della Saggina che l’Ama competente per contratto non aveva effettuato e che lo ha fatto dopo la vostra denuncia, la caduta e le escoriazioni hanno fatto il resto… chissà mi son detta se questo varrà anche per via Trani al Quarticciolo”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti