Festival delle Periferie: il 21 maggio il debutto

Nella tre giorni dedicata alle “città esterne” della Capitale: incontri, performance, lezioni, concerti, film e molto altro. Ecco il programma con gli ospiti che parteciperanno
Camilla Dionisi - 12 Maggio 2021

La prima delle tre giornate dedicate alle periferie di Roma parte il 21 maggio 2021 con entusiasmo per rilanciare un’idea di cultura condivisa, andando ad eliminare i pregiudizi che legano il termine “periferia” alla parola “esclusa”.
Ben tre sono i canali da poter seguire, con un programma che va dalle 10:00 alle 21:00.

Canale #1

Il #Canale 1 apre con Politiche per le Periferie, una riflessione politica di chi amministra la città, un approfondimento sugli interventi di riqualificazione, di rigenerazione urbana e di riduzione del disagio attuati o in programma per le periferie della città di Roma. A prendere la parola saranno la Sindaca di Roma Virginia Raggi alle 10:30, il Presidente del Municipio V Giovanni Boccuzzi alle 12:20, il Presidente del Municipio VI Roberto Romanella alle 13:00 e molti altri ancora.

Alle 14:00 segue ON – Necessariamente solo ora e qui, insieme, la prima della performance lunga tre giorni, tra il concerto e il rituale, che accompagna tutti gli appuntamenti della Sala IPER SPAZIO, per deflagrare in alcuni momenti mai virtuosistici, alla ricerca di un’interazione profonda tra i musicisti e il pubblico collegato e in presenza.

Alle 15:00 si svolgerà l’evento La città palcoscenico, con Giorgio Barberio Corsetti, direttore del Teatro di Roma, che racconta il lungo viaggio del Cantiere Amleto, progetto che si muove tra i quartieri e le generazioni di Roma.

Alle 16:00 segue I quartieri di Roma tra cittadinanza e identità, presentazione e discussione della ricerca “La sindrome identitaria. Razzismi, neo-nazionalismi e cittadinanza”.

Alle 17:00 ci sarà L’insostenibile periferie dell’essere, un incontro che coniuga l’azione e le strategie delle fondazioni filantropiche con la città di Roma e il Festival delle Periferie.

Alle 18:30 sarà protagonista 10 Chilometri di Scienza: il Progetto S.U.S.A.(Smart Urban Sustainable Area), con la proiezione del cortometraggio “Dalle Torri alla Luna” di Francesco Rea e Marco Spagnoli, 2021 (30’). Introduce l’evento il Presidente del Municipio VI Roberto Romanella. Inoltre verrà presentato il documentario “L’Italia dello Spazio” (in corso di realizzazione) con materiali d’archivio di Agenzia Spaziale Italiana, Rai e Istituto Luce, con le voci narranti di Ficarra & Picone.

Alle 20:00, si svolgerà #PeriScope, Da Torpignattara a Ostia, enclave e territori meticci a Roma: il regista di “Bangla”, miglior esordiente ai David di Donatello 2020, insieme agli autori Vanessa Picciarelli ed Emanuele Scaringi, ci catapulta nel mondo di Torpignattara che negli anni ha assunto il colore dell’integrazione e della mescolanza.

A concludere la giornata del Canale #1 sarà la performance ON, Necessariamente solo ora e qui, insieme.

Canale #2

Per il Canale #2 saranno altrettante le iniziative: ad aprire sarà sempre il progetto Politiche per le periferie, che ospiterà all’incontro: Francesca Del Bello, Presidente del Municipio II alle 10:30; Monica Lozzi, Presidente del Municipio VII alle 10:50; Giuseppina Castagnetta, Presidente del Municipio XIII alle 12:50; Ilfredo Campagna, Presidente del Municipio XIV alle 13:10; Stefano Simonelli, Presidente del Municipio XV alle 13:30 e molti altri ancora.

Alle 14:00 ci sarà #iosonogiordanobruno @TorBellaMonaca STORY TELLING, il racconto del progetto artistico pluriennale sparpagliato, iniziato nel 2016 e approdato a Tor Bella Monaca ispirato a “Lo Spaccio de La Bestia Trionfante” di Giordano Bruno

Alle 15:00 segue Lessico Metropolitano: l’architetto Gianni Biondillo ci porterà dentro il grande racconto della metropoli e dei suoi vocaboli.

Alle 16:00 sarà trasmesso Tor Bella intima di Alessandro Ferraro, un video di animazione nel quale l’immaginario si mescola con l’architettura del quartiere di Tor Bella Monaca. Allo stesso orario, è protagonista Focus Tor Bella Monaca, incontro in cui il quartiere viene ripensato dalla ricerca multidisciplinare che ha visto collaborare urbanisti, ingegneri, sociologi, antropologi in un originale lavoro sfaccettato, così come d’altronde è la realtà indagata.

Alle 17:00 si svolgerà Network sociologia di posizione, per una sociologia trasformativa e posizionata. Un centinaio di sociologhe e sociologhi per un progetto di ricerca che da un lato intende capire e studiare il Recovery Plan e, dall’altro, restituire ai saperi sociologici la loro vocazione originaria di critica e alternativa sociale.

Alle 18:30, per l’incontro #PeriScope, il tema sarà La ricerca di riscatto tra sogni e superpoteri a Tor Bella Monaca: Tor Bella Monaca è stata set cinematografico per pellicole che hanno lasciato un’impronta nell’immaginario comune, ritraendo anche aspetti inediti del quartiere. Se ne parlerà con autori e protagonisti di due di queste opere, “Lo chiamavano Jeeg Robot”, esordio fulminante di Gabriele Mainetti del 2015 e “Zeta. Una storia Hip-Hop” di Cosimo Alemà (2016).

Alle 20:00 segue Distopia Capitale, un dialogo con Chiara Mezzalama ed Enzo Scandurra a partire dai loro romanzi “Dopo la pioggia” (Edizioni E/O, 2021) ed “Exit Roma” (Castelvecchi, 2019).

Alle 21:00, concluderà la serata ON, Necessariamente solo ora e qui, insieme.

Canale #3

Infine, per il canale #3 il programma del 21 maggio sarà il seguente: alle 10:00 si inizierà con PanoRomaTour – III parte, in cui le personificazioni dei monumenti più noti del centro di Roma arrivano in periferia per accogliere i partecipanti di IPER Festival delle periferie.

Alle 11:00 ci sarà l’inaugurazione della targa-opera alla presenza dell’artista Gian Crick Piacentini.

Alle 12:00 segue La periferia del potere: una lettura delle recenti rivolte contro il potere costituito da parte di gruppi, anche antagonisti, di cittadini statunitensi impoveriti e senza voce.

Alle 14:00 si svolgerà Roma est: architetti, musicisti, amministratori e un antropologo raccontano come i quartieri est della città sono da decenni il laboratorio di Roma e come qui l’arte è diventata uno strumento di emancipazione di massa.

Alle 15:00 ci sarà l’evento Lignoranza Linerzia e Bestialitade: il riassunto in un animato “videotelling” di cinque anni di un progetto filosoficamente sparpagliato, con attori, rapper e street-artist.

Alle 16:00 si svolgerà il progetto Comunità resilienti, che pone al centro del dibattito la questione del cambiamento climatico e si fonda sulla convinzione che l’architettura debba contribuire in modo significativo al miglioramento della qualità della vita che conduciamo.

Alle 17:00 l’incontro Global Urbanism: guerra asimmetrica e città, si pone le domande: cos’è oggi la periferia? Come proteggere la città degli umani urbani e lo spazio pubblico dall’attacco estrattivo della finanza?

Alle 18:00 il racconto di Le città sono le persone che le abitano vuol dare voce alle vite di chi le città le abita davvero. Alle città segrete dei poveri, dei migranti, della gente in movimento.

Alle 19:00 segue Periferie: biografie, teorie e politiche dei mutamenti globali al tempo: il LaPE – Laboratorio di Pratiche Etnografiche dell’Università di Roma Tor Vergata diretto da Piero Vereni presenta un montaggio di videointerviste ad alcuni importanti studiosi del contemporaneo (antropologi, storici, economisti) che declinano dal loro punto di vista disciplinare il concetto di periferia, riattualizzandone teorie e prospettive.

Alle 20:00 sarà protagonista Postcards from Rome: una collezione, una stratificazione di differenti linguaggi in cui il ruolo del pubblico è componente fondamentale: circa 400 partecipanti, oltre 100 scene girate, performance, partiture visive, workshop, composizioni di cartoline icono-sonore, megafoni, meta-cori, mappature vocali e riti d’arte offrono uno sguardo inedito e poliedrico della Capitale.

A chiudere la prima giornata del Festival delle Periferie del canale #3 sarà Touch the Wood, uno show preparato da Marco G. & Mr.Kite aka TTW, selezionando brani e rarità provenienti dai sobborghi che sono stati d’ispirazione per il duo romano.

Il trailer

Il programma completo

Il programma completo del Festival delle Periferie è consultabile sul sito https://iperfestival.it/, e gli eventi saranno fruibili in modo gratuito anche online.

Servizi Funebri Moretti

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti