Filippo Bologni, Roberto Turchetto, Kent Farrington: i vincitori della prima giornata

Del Concorso Ippico Internazionale Ufficiale di Roma il 27 maggio 2021
Laura Politi - 28 Maggio 2021

Kent Farrington USA

Il conto alla rovescia è terminato. Il 27 maggio 2021 si è svolta la prima giornata di competizioni dell’88° Concorso Ippico Internazionale Ufficiale di Roma. Le location di Piazza di Siena e del Galoppatoio di Villa Borghese hanno consegnato i primi tre premi dello storico concorso, in programma fino al 30 maggio.

È un italiano ad aggiudicarsi il premio DeNiroBootCo, una prova a tempo su un percorso con ostacoli di 145 centimetri. Filippo Marco Bologni, in sella a Quidich de La Chavee, inaugura l’edizione numero 88 dello CSIO (Concours Saut International Officiel) con una vittoria azzurra, arrivata dopo un percorso senza errori concluso in 64.00 secondi. Dietro il carabiniere 27enne si piazzano il francese Jérôme Guery e l’italiano Antonio Maria Garofalo.

Filippo Marco Bologni ITA

Il vincitore della prima gara del Galoppatoio di Villa Borghese si è dichiarato soddisfatto ed ha espresso un augurio rivolto ai connazionali: “Sono veramente felice di aver iniziato con il piede giusto in una Piazza di Siena che come sempre ci mette sotto ai riflettori, ma questa volta di più, è ancora più speciale perché è la prima edizione post pandemia. Quidich de La Chavee ha saltato davvero bene e sono molto soddisfatto. Ora incrociamo le dita affinché tutti i cavalieri italiani azzurri possano dire la loro nelle prossime competizioni del programma sportivo”.

La speranza espressa si è subito concretizzata. Il premio Selleria Equipe, gara inaugurale dell’ovale di Piazza di Siena, registra infatti un podio tutto azzurro. Si impone in questa categoria a fasi consecutive la coppia formata da Roberto Turchetto e dal suo cavallo My Cool Passion, mentre Francesco Turturiello e Paolo Paini conquistano rispettivamente il secondo e terzo posto.

Roberto Turchetto ITA

Il nome di Filippo Bologni torna nella terza gara internazionale della giornata. Il carabiniere emiliano, questa volta in sella a Diplomat, è il primo degli esclusi dal podio nel premio Land Rover. A trionfare in questa categoria a tempo con ostacoli da 155 centimetri è lo statunitense Kent Farrington, settimo nel ranking mondiale e alla sua quinta vittoria nel verde palcoscenico di Piazza di Siena. Il francese Kevin Staut e il britannico Harry Charles devono accontentarsi del secondo e terzo gradino del podio. Al termine della prova, la più importante della giornata e con un montepremi di 26.000 euro, il numero 7 del mondo non fa mistero dei suoi obiettivi per le giornate successive: “I miei occhi sono puntati su ogni gara del concorso. Con i miei compagni cerchiamo di far bene tutti i giorni con tutti i nostri cavalli. Abbiamo una grande squadra, con cavalieri molto forti, e dunque ottime possibilità per la Coppa delle Nazioni di domani. Poi domenica c’è il Rolex Gran Premio Roma, una gara storica di grande rilevanza per il nostro sport, e intendo vincerla”.

Adotta Abitare A

E allora occhi puntati sulle prossime giornate di gare.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti