Frecce tricolori, simulazioni e acrobazie sui cieli del litorale

Il 25 maggio 6 ore di spettacolo per la "Giornata Azzurra 2008". La galleria fotografica della giornata
di C.T. - 27 Maggio 2008

1- Open Day 2008. Foto di Francesco Ferruzzi

A Pratica di mare per sei ore, aerei, elicotteri e pattuglie acrobatiche italiane e straniere hanno tenuto più di 100.000 persone con gli occhi rivolti al cielo. Erano le Frecce Tricolori ad esibirsi per la "Giornata Azzurra 2008" del 25 maggio.

L’Open Day è iniziato con la simulazione di un’azione aerea in zona di crisi: in 40 minuti sono state impegnate tutte le componenti operative dell’Aeronautica militare italiana, tra cui due caccia Eurofighter 2000 Typhoon, otto cacciabombardieri Tornado e due AMX, due elicotteri HH-3F, un elicottero AB-212 con a bordo incursori del Corpo dei Fucilieri dell’aria, oltre agli aerei da trasporto C-27J Spartan e C-130J Hercules.

In questa edizione hanno spiccato il volo anche i "Baroni Rotti”, la pattuglia acrobatica formata da piloti diversamente abili. Immancabile l’aliante di Stefano Zuccarini. Alla parata acrobatica c’erano anche modelli aerei molto particolari come gli AV-8B Harrier, l’addestratore di Alenia Aermacchi M-346, i Predator, gli aerei senza pilota a controllo remoto, l’F-35 Joint Strike Fighter e gli Awacs della Nato e appartenenti a forze aeree estere come i MiG-21 Lancer turchi e gli F-16E dell’Air Force degli Emirati Arabi Uniti.

All’Open Day erano presenti anche autorità militari e politiche: Ignazio La Russa ministro della Difesa, i vertici di Finmeccanica, il generale Vincenzo Camporini capo di Stato Maggiore della Difesa e il generale Daniele Tei capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica italiana.

Open Day 2008
Galleria fotografica
di Francesco Ferruzzi

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti