Freedom Amaniel e Paola Salvatori vincono la “Corri per la Befana” 2020

Il 6 gennaio 2020 circa 2000 i concorrenti alla ventottesima edizione della prestigiosa gara
Aldo Zaino - 7 Gennaio 2020

La giornata assolata ma gelida non ha scoraggiato le migliaia di runners a correre la “Corri per la Befana” come buon auspicio la prima corsa del 2020.

Il 6 gennaio 2020 circa 2000 i concorrenti (1700 all’arrivo) che hanno partecipato alla tradizionale gara “Corri per la Befana” Trofeo NSL Italia, organizzata L’A.S.D. Roma Road Runners Club con il patrocinio della Regione Lazio, del Municipio Roma VII di Roma Capitale, della Fidal Lazio e del Centro Sportivo Italiano Comitato di Roma.

La Corri per la Befana è un evento tra i più indicativi nel panorama podistico romano  e Laziale, una gara molto partecipata, anche come buon auspicio per 2020 anno  iniziato da poco. Gli organizzatori oltre alla competitiva, hanno organizzato un ricco programma d’iniziative sportive ed eventi collaterali rivolti ai partecipanti alle gare, alle loro famiglie e a tutti i residenti del quartiere, che si sono svolti anche nella giornata del 5 gennaio nel piazzale antistante alla Chiesa di S Policastro.

Nella medesima manifestazione sportiva oltre alla competitiva di 10,00 km inserita nel circuito Gran Prix “Una Strada per l’Atletica 2020, si sono svolte altre gare ludico motorie  (non competitive) di 10,00 km, di 3.00 km Happy Run, e la Mini Happy Run di 800 metri (gara non competitiva aperta alle scolaresche fino a 12 anni), La “Happy Run” e la “Mini Happy Run”, per la conquista del Trofeo Scolastico degli alunni del VII Municipio.

I primi atleti arrivati sul luogo di partenza come chiocciole si sono rifugiati, dentro i gazebo dei propri G S. per cercare di attenuare il freddo delle prime ore della mattinata, concentrati inoltre ad ascoltare la voce dello storico speaker Pino Gianfreda che forniva loro delucidazione sullo svolgimento della gara, del tratto sconnesso del Parco e della della modifica del punto di arrivo  Con l’avvicinarsi dell’orario di partenza della corsa, via Lemonia è diventata un mando di svariati colori in movimento dovuto alle t- schirt degli atleti in fase di riscaldamento.

Dopo il segnale di partenza per la competitiva effettuata da Ludovico Nerli Ballati alle ore 10.00 i concorrenti si sono mossi da Circonvallazione Tuscolana (tra Via Lemonia e Via Caio Ateio Capitone), sotto arco del Centro Sportivo Italiano, e si sono diretti in periferia: Circonvallazione Tuscolana, Via Tuscolana, Via delle Capannelle, Via Appia Nuova, Viale Appio Claudio) con entrata nel parco intorno al km 7.  Il percorso dentro al Parco ha sfasato non poco i tempi di percorrenza dei concorrenti dovuto il primo tratto dissestato, e successivamente al mando stradale scivoloso a causa della brina della notte.

Il primo a tagliare il traguardo è stato Freedom Amaniel, del  Forum Sport Center SSD  srl capace di concludere la gara in 31’30”, dietro di lui Mohamed Zerrad (31’35”) ATL Biotekna Marcon e per il terzo posto Domenico Liberatore  (32’32”) Podistica Solidarietà

Fra le donne vince Paola Salvatori l’insegnante di scuola e di sport del U.S. Roma 83 (36’50”) che taglia il traguardo con una differenza  di solo cinque minuti dal vincitore. Al secondo posto si è classificata Giulia Prandella G.S. Bancari Romani (39’29”) seguita da Manuela Piccini ASD Atletica La Sbarra (39’50”)

LBM Sprt Team si è aggiudicato il primo pesto come Società più numerosa e atleti arrivati al traguardo. Anna Toppano e Daniel Battaglia vincono la Mini Happy Run


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti