Gli auguri del Campidoglio per gli 80 anni di Bud Spencer

Cochi: Abbiamo deciso di assegnare a Carlo Pedersoli un riconoscimento speciale alla carriera
Enzo Luciani - 31 Ottobre 2009

«Roma saluta con affetto un campione dello sport e del cinema. Le ottanta candeline che Carlo Pedersoli, alias Bud Spencer, spegne oggi rappresentano un traguardo importante per un uomo che, tanto nel campo sportivo quanto in quello della cinematografia, ha dato tanto all’Italia. Tutti noi ricordiamo i suoi successi sportivi e le sue interpretazioni cinematografiche, sia da solo che in coppia con Terence Hill. Più di una generazione di italiani, specie dei più piccoli che in lui hanno visto l’incarnazione di un gigante buono, è cresciuta guardando i suoi film, ricchi di grande umanità e generosi di risate».

Lo affermano l’assessore alla Cultura, Umberto Croppi, e Alessandro Cochi, delegato allo Sport del sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

«Abbiamo deciso – aggiunge Alessandro Cochi – di assegnare a Bud Spencer un riconoscimento speciale alla carriera, nell’ambito dei premi per lo Sportivo dell’anno 2009. È un piccolo segno del grande affetto che Roma vuole tributare a un vero e proprio monumento del nostro Paese, in occasione di un compleanno che cade nell’anno dei Mondiali di Nuoto 2009 di Roma».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti