Dar Ciriola asporto

Il box dello scempio di viale G. B. Valente

Ricovero di sbandati che ubriachi vivono fra rifiuti e pantegane
V. C. - 11 Marzo 2021

Riceviamo e pubblichiamo

Ricorderete tutti la morte del clochard Antonio (nome di fantasia) avvenuta anni fa in un box prefabbricato posto in entrata al parcheggio di Viale G. B. Valente.
Ebbene nello stesso parcheggio esiste un box prefabbricato molto più grande e becero abitato da più clochard.

Dall’anno 2000 (Giubileo) il Comune ha fatto finta di non vedere.
Non è mai avvenuta nessuna manutenzione ad un bene che oltretutto non è mai servito a nulla se non a dare una immagine di periferia e di menefreghismo degli amministratori verso la cosa pubblica.

Oggi il box è ricovero di sbandati che si alternano al suo interno ubriachi per vivere fra rifiuti e pantegane paurose.
Quindi a noi residenti non bastano le roulotte di zingari che da mesi stazionano nel parcheggio di Viale G. B. Valente ora vi sono i ratti e gli sbandati clochard a fare bella mostra insieme al rudere prefabbricato che non ha mai avuto senso tenere in piedi.
È ora di demolirlo e togliere questo indegno spettacolo dalla vista di bambini, famiglie, passanti italiani e stranieri, e già, perché davanti allo scempio passano continuamente gli stranieri che dagli alberghi di via Collatina percorrono Viale G. B. Valente per prendere il tram in direzione Stazione Termini.

V. C.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti