Il gigolò si sposta ai fornelli

Dal blog Sex and Rome la storia di Pascal, che per incrementare il guadagno cucina per le sue clienti
di Sabina Cuccaro - 10 Gennaio 2013

Tutto il sesso senza tabù su "Sex and Rome"

Si chiama Pascal, fa il gigolò da due anni. E, per resistere alla crisi, si è reinventato chef.  “Nell’ultimo anno – racconta il gigolò sul sito – ho avuto un calo di richieste, vuoi la crisi, vuoi che questo ambiente è pieno di concorrenza, e poi le donne hanno sempre bisogno di nuovi stimoli”.

E così, il nostro gigolò romano – scrive la Cuccaro – ha pensato bene di unire sesso e cibo, ha preso qualche lezione di cucina e adesso prepara deliziosi manicaretti per le sue clienti. Con spettacolo incluso, ci mancherebbe. “Mi ispiro molto alla mia preparazione teatrale quando cucino, i miei movimenti non sono quelli tipici della casalinga ma del pittore estroverso che sta dipingendo un’opera d’arte”.

Il menù? Si adatta alle esigenze delle signore. “Cerco sempre di sapere in anticipo i gusti della mia cliente”. La preparazione è la parte più divertente oltre che eccitante per le donne . Lo conferma la sessuologa Chiara Simonelli: “Alle donne – dice – piace essere accudite; cucinare per loro le fa sentite coccolate e le solleva da un compito quotidiano. Non dimentichiamoci che, anche quando paga, una donna non cerca solo sesso ma tutto un contorno di attenzioni”.

Quello che accade durante la cena dipende dalla donna: se ha una vena romantica, non è detto che la serata sfoci nel sesso. Un bel dialogo e un sano sfogo possono dare senso ai soldi spesi. Se, invece, il suo interesse è di tipo sessuale, la serata si svolge in chiave erotica. “Mi ritrovo spesso nudo mentre servo le portate” continua Pascal. Durante la cena sono previsti giochi erotici con il cibo, sguardi accattivanti e sexy, spogliarelli sulla sedia.

E la degna conclusione è in camera da letto. I costi variano a seconda della disponibilità economica della cliente: i gigolò, a differenza delle colleghe escort, non hanno un tariffario fisso. Si va dai 500 agli 800 euro per la cena e si finisce fino ai 1000 – 1200 euro per cena e dopocena. La prestazione più bizzarra? “Una donna ha rifiutato di mangiare, mi ha insultato dicendo che le avevo preparato una cena disgustosa ed ha ordinato la pizza. Dopo essere andati a letto insieme mi ha detto che bluffava e che era stato tutto uno stratagemma per eccitarsi: a lei piaceva maltrattare gli uomini”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti