Il presidente del V Municipio smentisce il servizio del Tg5 sul trasferimento del “Sert di Casalbertone”

Caradonna precisa: "non è un SER.T, bensì un centro dove si applica un programma psico - riabilitativo approvato dalla Regione Lazio"
riceviamo e pubblichiamo - 14 Maggio 2008

In riferimento al servizio del TG5, andato in onda lunedì 12 maggio alle ore 13.00, in merito al Centro Permanente di Prevenzione alle Tossico-dipendenze ed alla localizzazione dello stesso in un prefabbricato nei pressi dell’asilo nido di via Pollio, il presidente del V Municipio, Ivano Caradonna, precisa quanto segue:

"E’ del tutto priva di fondamento la notizia del trasferimento a Casalbertone del Ser.t, dedicato alla terapia dei tossicodipendenti, oggi collocato presso la sede di via Teodorico. Si ricorda, inoltre, che Il Centro Permanente di Prevenzione alle Tossico-dipendenze, non è un SER.T, bensì un centro dove si applica un programma psico riabilitativo approvato dalla Regione Lazio e dove non viene somministrato nessun tipo di farmaco; è attivo sin dal 1980 nel quartiere, nei pressi di un’altra scuola dell’infanzia, la scuola Randaccio.

In merito alle attività svolte dal Centro Permanente di Prevenzione alle Tossico-dipendenze, si precisa che si tratta essenzialmente di attività di prevenzione di diverse forme del disagio psicologico e sociale svolta con le scuole del territorio e di attività di formazione professionale. La struttura è convenzionata con l’Università La Sapienza Psicologia I e II per lo svolgimento di tirocini pre e post lauream. Attualmente il Centro è impegnato in modo continuativo a fornire aggiornamento e consulenza sui temi della prevenzione del disagio, sostegno e cura psico-riabilitativa a chiunque ne faccia espressa richiesta.

I prefabbricati in questione sono stati messi a disposizione dalla società C.A.M. s.r.l. e posizionati, in mancanza di disponibilità di un’ area pubblica, in via Pollio snc su un’area di proprietà privata della stessa C.A.M. srl.

Il primo prefabbricato, localizzato nei pressi della scuola, ospita gli uffici della società CAM srl. Il secondo, con ingresso separato in via di Pietralatella, ospita, oltre il Centro in questione, le Associazioni attualmente collocate negli spazi in cui sorgerà l’Edificio Servizi di Quartiere e dunque soggetti a demolizione. Si tratta, di conseguenza, di una soluzione temporanea.

Al termine dei lavori per l’edificazione dell’Edificio Servizi di Quartiere, le suddette Associazioni, il Centro anziani di Casalbertone, Il Laboratorio Municipale per la Partecipazione di Casalbertone saranno ricollocati nell’ambito della nuova struttura che sarà realizzata nell’ambito del progetto di riqualificazione urbana di Casalbertone.

Il presidente del V Municipio

Ivano Caradonna


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti