La Festa della Polenta di Sambuci

Sabato 26 e Domenica 27 ottobre nel meraviglioso contesto di Piazza di Corte presso Parco Theodoli
Redazione - 14 Ottobre 2019

Si svolgerà nel meraviglioso contesto di Piazza di Corte presso Parco Theodoli la Festa della Polenta di Sambuci Sabato 26 e Domenica 27 ottobre. Per l’occasione il Castello apre le sue porte al pubblico.

Sarà il bellissimo giardino all’italiana commissionato nel 1878 da Girolamo Theodoli ad ospitare i tavoli dell’edizione 2019 della Festa della Polenta. Un elegante contesto caratterizzato da aiuole geometriche, statue e fontane.

Sabato 26 dalle ore 18:00 e Domenica 27 Ottobre 2019 dalle ore 12:00 sarà possibile degustare la speciale Polenta di Sambuci, preparata secondo la tradizione contadina con la farina di granturco dei campi di Sambuci e cotta lentamente dentro i grandi paioli in rame. La polenta sarà accompagnata da un prelibato sugo con spuntature e salsicce, proprio come già in epoca medievale i contadini amavano fare nelle occasioni speciali, ma in alternativa sarà possibile scegliere anche un condimento più semplice con sugo e funghi porcini. Il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso. Non mancheranno inoltre nell’offerta gastronomica dell’iniziativa panini farciti e dolci tipici della tradizione di Sambuci.

La Festa della Polenta di Sambuci rappresenta un appuntamento imperdibile non solo per gli amanti della buona tavola e per gli abitanti del comune laziale, ma per tutti coloro che amano trascorrere il tempo libero del fine settimana in gite fuoriporta, magari alla scoperta di luoghi inesplorati come il Castello Theodoli che per l’occasione apre le sue porte al pubblico.

Le famiglie aristocratiche che nel corso del tempo e della storia si sono alternate all’interno del Castello, gli Orsini, gli Zanimbeccari, gli Astalli, i Piccolomini e infine i Theodoli, hanno contribuito ciascuna ad implementare la ricchezza e la bellezza del luogo. Nel ‘600 si deve agli Astalli la costruzione a due piani con la cappella e un salone con loggia caratterizzata da volute barocche e contrafforti. Sono assolutamente da ammirare gli affreschi che abbelliscono le sale, come quello del “Salone delle prospettive” del 1641 e la “Sala dei Ciclopi”, tutte opere di Giovanni Angelo Canini, discepolo del Domenichino.

La Festa della Polenta offre l’occasione anche di dedicarsi ad una passeggiata tra le vie di Sambuci che proprio negli stessi giorni celebra il Santo Patrono, S. Celso Martire, le cui reliquie sono conservate nella Chiesa di S. Pietro nella parte alta del paese. Un servizio navetta dedicato consentirà ai visitatori di spostarsi senza disagi e comodamente all’interno del Comune.

L’edizione 2019 della ormai attesissima Festa della Polenta di Sambuci si arricchisce di una novità innovativa: l’eliminacode con sistema elettronico che consentirà di ridurre i tempi di attesa in coda prima di sedersi a tavola e godersi la finalmente un buon piatto di Polenta.

 


Commenti

  Commenti: 1


  1. Sambuci – Festa della Polenta 27 ottobre
    Un flop totale, un disastro annunciato, una festa della polenta senza polenta.
    Un caos organizzativo senza uguali
    Un solo punto di distribuzione alle 15 00 ancora 350 persone che avevano acquistato i biglietti non avevano ricevuto il piatto con la polenta. !!!
    Anche chi stanco della lunga fila decideva di ripiegare su un panino era destinato ad altre file inutili, un solo negozio di alimentari aperto
    che sommerso di richieste non aveva più pane !!
    Bancarelle tipiche ne vogliamo parlare…???
    Nei canali on line la festa della polenta… Rappresenta un appuntamento imperdibile ????

    Disattesa ogni voce elencata nel volantino e nella proposta.
    Un organizzazione pessima.

Commenti