Sport Incontro tutto per lo sport

La poesia dolce siciliana

GiProietti - 15 Ottobre 2021
Quando uno fa troppe riunioni con persone che…non si preparano prima, si stanca e rimane pure con le mucose secche….
Passa quindi dal suo medico di famiglia, in via Olevano Romano 231, per ripassare il decalogo della salute, prima di andare a casa.
Poi ha la fortuna sfacciata di incontrare là, a due passi, angolo via Castelforte, un’oasi di pace e di relax, “Momò – Delizie Siciliane”…
Un nuovo panorama, nuove immagini per i tuoi occhi stanchi: cos’è questo Momò, che prima, fino a due mesi fa, non c’era?
La curiosità è di chi vuole imparare, allenare i propri neuroni a ritrovare la serenità, dopo le suddette riunioni con torturatori della sapienza e del buonsenso. Entri.
Incontri tanti sorrisi e accoglienza, pulizia e spettacoli a colori, profumi e scisuri da centellinare con le tue narici irritate dai sigari del Sottosegretario di turno…
Immaginate due cateti di vetrine:
-a destra, leccornie salate, pizze di tutti i tipi, di pasta soffice e, insieme, scrocchiarella, coperta d formaggi prelibati, di sapori rastremati-dorico-ionici, di verdure e affettati sceltissimi, accompagnati da parmigiane di Bacau in provincia di Palermo, da arancini piu’ buoni di quelli di Adelina da Vigata, di primi che non mi interessano e che salto, perche’ sto scoppiando;
– a sinistra, trionfo arcobaleno di amorevoli dolcezze, di ogni tipo e ripieno, decorati da merletti di cioccolato e crema, di ricotta e pasta di mandorle, di canditi e pistacchi, cassate, iris, cannoli, cornetti,…e affondi e naufraghi nel mare di Scopello e di Cefalu’, di S.Vito Lo Capo e Selinunte, di Eraclea Minoa e Makari. Poi arrivi alle delizie dei Templi, alle Rocce scagliate da Polifemo sul mare Ionio, alle arance rosse della Conca d’Oro..
Troppe delizie, salate e dolci, come quest’Isola meravigliosa, con la sua storia unica e irripetibile.
Qui da Momo’ capisci che quella civiltà siculo-araba-normanna ha generato un’arte culinaria che è un riferimento unico per il Mediterraneo. Quello che trovi da Giovanni e Giovanna, i due proprietari giovani e innamorati, è un’armonia, una sintesi di benessere, che ti fa dimenticare tutto: lavoro, traffico, buche, rumori, la relazione che devi preparare entro domani mattina…
Qui ti riconcili con te e con la sintesi dell’intelletto col cuore ed il corpo. Un vassoio di cose salate del cateto di destra, un altro di dolci del cateto di sinistra e un’ipotenusa fatta di un libro di letteratura siciliana (a scelta: Quasimodo, Bufalino, Consolo, Tomasi di Lampedusa, Camilleri, Pirandello…): un arancino e una parmigiana, un cannolo e un cartoccio con crema, e sfogli e leggi e mediti e …alla fine non ti ricordi il teorema di Pitagora. Com’era ? Mastichi, assapori e pensi:
Il quadrato costruito sulle cassate, sommato al quadrato dei primi al sugo con contorni genuini del Sud, equivalgono al quadrato dei libri scritti da Sciascia, sommati a…Ma che dico?
Smettila di mangiare, oggi! Vai a casa!
Tornerò domani con Marina, e con due libri più lunghi, magari di Verga o De Roberto, così la sosta da Momo’ durerà di più!
Che magia, queste “Delizie Siciliane” di via Olevano Romano, a Roma Prenestino-Villa Gordiani.
E ripassi pure la letteratura…
Ma… avevo sentito una “diceria di un untore” sulla disponibilità di un’enciclopedia di proverbi siciliani in 8 volumi….
Serenella

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti