Farmacia Federico consegna medicine

Le proiezioni dell’Alphaville continuano

Dal 1° al 4 luglio e poi ancora dall’8 al 10: ecco il nuovo programma
Laura Politi - 1 Luglio 2021

Non si fermano le proiezioni dell’Alphaville Cineclub. La programmazione cinematografica articolata in lunghi fine settimana continua senza interruzioni e sfocia nel mese di luglio. Gli interventi introduttivi di Patrizia Salvatori, curatrice della direzione artistica dell’associazione, accompagnano gli spettatori nella visione delle nuove pellicole, in programma da giovedì 1° luglio 2021 a domenica 4 e poi ancora da giovedì 8 a sabato 10.

Il piccolo grande schermo di via del Pigneto 283 è pronto per i nuovi impegni che attendono gli appassionati del cinema d’autore. La scelta delle proiezioni, previste alle ore 21, segue lo stesso filo conduttore dipanato a partire dal mese di maggio, con pellicole legate ad anniversari o selezionate in omaggio a grandi registi scomparsi.

“Ritorno all’Alphaville”, 3° parte: gli appuntamenti

L’Alphaville Cineclub continua a farci compagnia in questa estate romana, con il programma di “Retour à l’Alphaville” che arriva alla sua terza raccolta di appuntamenti. Si inizia il 1° luglio con il fantascientifico “La decima vittima”, diretto da Elio Petri nel 1965 e tratto da “La settima vittima” di Robert Sheckley. Il venerdì e il sabato si passa agli anni ’80, a partire dal viaggio che conduce dall’infanzia all’adolescenza raccontato dal regista Claude Pinoteau ne “Il tempo delle mele”, a cui segue “Il raggio verde” di Éric Rohmer datato 1986. A chiudere il week-end è l’omaggio a Marco Bellocchio, con la proiezione de “I pugni in tasca”, film d’esordio del grande regista allora ventiseienne e che a breve riceverà la Palma d’Oro al Festival di Cannes 2021.

Giovedì 8 luglio, sul piccolo grande schermo del Pigneto, verrà proiettato il capolavoro di David Lynch “Mulholland Drive”, a vent’anni dalla data d’uscita. Dagli anni ’70 e dalla penna di Georges Simenon viene invece la pellicola del venerdì, “L’evaso” di Pierre Granier-Deferre. L’ultimo appuntamento, almeno per il momento, è quello di sabato 10 luglio con Peter Farrelly e il suo “Green Book”.

È possibile consultare il sito e la pagina Facebook dell’associazione per maggiori informazioni e/o prenotazioni.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti