Mezzi pubblici gratis per gli “over” settanta anche per il 2008

Passate in Giunta le agevolazioni sugli abbonamenti agli anziani
di Alvaro Colombi - 25 Dicembre 2007

Per il terzo anno di seguito la Giunta capitolina approva le agevolazioni proposte dall’Atac in materia di abbonamenti per la popolazione anziana. Si tratta dell’emissione della nuova card che dà diritto a viaggiare gratuitamente nel territorio comunale su bus, tram, metro e treni. Questi ultimi limitati, però, alle ferrovie Roma-Lido, Roma-Pantano e Roma-Viterbo (fino a Sacrofano). Restano esclusi i treni regionali e i pullman Cotral.
Le regole non sono cambiate. Avranno diritto alla card tutti i cittadini che compiranno settanta anni nel corso del 2008 e che abbiano un reddito personale non superiore ai 15 mila euro.

____
I moduli per la presentazione della domanda si trovano già presso le Urp di tutti i Municipi e nelle biglietterie Atac delle stazioni Battistini, Cornelia, Lepanto, Anagnina, Ponte Mammolo, Eur Fermi, Laurentina, oltre che nella biglietteria Montemartini.
Da segnalare che la modulistica è reperibile anche on line su www.atac.roma.it.
Una volta compilati e corredati dell’autocertificazione del reddito e di una foto tessera, i moduli vanno consegnati agli addetti di una delle menzionate biglietterie i quali provvederanno a rilasciare, a vista, le nuove tessere. Il ritiro della card è consentito anche a persone diverse dall’interessato purchè provviste di regolare delega. Orari di presentazione: dal lunedì al sabato dalle 10 alle 16.

Buone notizie invece per chi già possiede la card. Ai vecchi abbonati, infatti, sarà l’Atac stessa a recapitare in casa la nuova tessera. Insieme ad una lettera in cui rammenterà, a coloro che nel frattempo avessero superato il tetto dei 15 mila euro annui, che il loro diritto è decaduto e pertanto debbono restituire il titolo.

La card non più valida può essere restituita anch’essa alle biglietterie o alla sede Atac di via Arrigo Davila 37/G (metro Colli Albani).

L’Atac ha fatto sapere che l’invio a domicilio inizierà i primi giorni del nuovo anno e che la validità delle tessere vecchie, intanto, è prorogata fino al 18 gennaio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti