Il mito senza tempo di Marilyn Monroe rivive in una mostra al palazzo degli Esami

Fino al 30 luglio in esposizione oltre 300 oggetti personali appartenuti all’attrice
Ambra Di Chio - 30 Maggio 2017

Marilyn Monroe, all’anagrafe Norma Jeane Mortenson, il primo giugno di quest’anno avrebbe compiuto novantuno anni. Ed è proprio a questa grande icona senza tempo del cinema mondiale che il Palazzo degli Esami di Roma dedica una mostra che sarà possibile visitare fino al prossimo 30 luglio. “Imperdibile Marylin” ripercorre la vita privata dell’attrice statunitense, a partire dall’infanzia fino ad arrivare alla prematura scomparsa all’età di 35 anni, a causa di un overdose di barbiturici. In esposizione oltre 300 effetti personali appartenuti a Marylin, provenienti da collezioni private di tutto il mondo.

La mostra può vantare alcuni pezzi inediti, come ad esempio il biglietto “Love note” con il quale il drammaturgo Arthur Miller chiese la sua mano.

Una dichiarazione d’amore che recita così: “Sono seduto … il mio cuore brucia d’amore per te. Voglio sposarti nel giorno del mio 41° compleanno: 17 ottobre 1956.” Grazie a queste parole, Miller riuscì nell’intento di portarla all’altare ed i due rimasero uniti in matrimonio dal 1956 al 1961.

Uno dei pezzi forte dell’esposizione è sicuramente l’abito bianco che il costumista statunitense William Travilla disegnò appositamente per lei e che divenne l’emblema della pellicola “Quando la moglie è in vacanza”, diretta da Billy Wilder nel 1955.

E’ rimasta impressa nella memoria collettiva la scena in cui questo meraviglioso vestito svolazza intorno al corpo della diva, per via di un getto d’aria che fuoriesce dalla grata di un tombino.

Per gentile concessione di Bulgari, tra i vari oggetti in esposizione trova spazio anche il premio David di Donatello che fu consegnato a Marilyn nel 1959 da Anna Magnani nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura a New York.

 

Imperdibile Marylin

Dove: Palazzo degli Esami – via Girolamo Induno, 4 Roma

Quando: fino al 30 luglio 2017

Contatti: http://www.imperdibilemarilyn.it/la-mostra/

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti