Musulmani, ebrei e cristiani insieme per dire Stop alla discriminazione dei disabili

Un interprete dei Segni per gli audiolesi negli incontri religiosi: la proposta nata nel convegno “Le religioni monoteiste e l’Handicap”
di Antonello Dionisi - 27 Novembre 2007

Si è tenuto il 28 novembre a Palazzo Valentini un evento organizzato dall’associazione Democrazia Solidale. E’ stato un momento di incontro e confronto tra le tre principali confessioni monoteiste presenti sul territorio nazionale, quella cristiana, quella ebraica e quella musulmana. Teologi, credenti e sacerdoti nel corso del dibattito hanno sottolineato la "missione sociale" di chi è chiamato a portare la Parola di Dio.
Moderatatore dell’incontro è stato il presidente di Democrazia Solidale, l’on. Tiziana Biolghini, che ha voluto rimarcare lo spirito del convegno: "avviare un percorso di iniziative comuni con le tre confessioni affinché Dio rimaga presente tra i bisognosi e i caritatevoli.

Dall’incontro, animato da persone di buona volontà e disposte al dialogo e alla cooperazione, Democrazia Solidale si aspetta una risposta concreta a tutte quelle situazioni di emarginazione e disagio in cui le tre confessioni possono e devono intervenire".
A favore del pubblico non udente presente in sala un interprete della Lingua dei segni è stato in sala per tutta la durata dell’iniziativa alla quale, oltre al rappresentante della comunità islamica, Zeinab Ashmed Barahow, ha preso parte don Vinicio Albanesi ed il rabbino Michael Ascoli per la comunità ebraica.

Al termine del dibattito diverse proposte sono arrivate al tavolo dei relatori, tra queste segnaliamo quella di don Vinicio Albanesi e del rabbino Ascoli che hanno evidenziato la necessità di adottare come prassi tecniche di comunicazione agevolata e facilitata per tutti i credenti sordi ed audiolesi.
I presenti non udenti sono stati infine invitati dal rabbino Ascoli a visitare la principale Sinagoga di Roma con l’aiuto di un Interprete dei Segni, mentre don Vinicio, denunciando la chiusura della Chiesa Cattolica verso sordomuti con la vocazione pastorale, si farà promotore di una lettera in merito diretta a monsignor Bagnasco e al Papa Bendetto XIV.

Info: info@democraziasolidale.org ; www.democraziasolidale.org  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti