Nasce a Roma una nuova banca per famiglie e piccole imprese

Il nuovo istituto, creato da Confcommercio, sarà operativo alla fine dell’anno e si chiamerà Imprebanca
di Alvaro Colombi - 12 Maggio 2008

Una boccata d’ossigeno per le piccole e medie imprese romane in crisi? Il progetto pensato da Confcommercio e presentato lo scorso 8 maggio alla casina Valadier, presente il sindaco Alemanno, induce all’ottimismo perchè va proprio in questa direzione: una banca pensata per le esigenze delle famiglie e delle piccole e medie imprese.

Il nuovo istituto di credito, che si chiama Imprebanca, annovera tra i soci fondatori, oltre a Confcommercio, la Banca Finnat Euroamerica, Ina Assitalia e una trentina di imprenditori romani.

Imprebanca, secondo le assicurazioni di Cesare Pambianchi, presidente di Confcommercio Roma e Lazio, rivolgerà la sua attenzione soprattutto al mondo imprenditoriale capitolino, con un occhio di riguardo alle necessità finanziarie di quella piccola e media impresa il cui impedimento alla crescita sta proprio nella difficoltà di accedere al credito.
Nel dettaglio, il progetto presenterà pacchetti di offerte destinati a chi opera nel settore del commercio, dell’edilizia, dei servizi e del turismo. Non solo, ma anche alle famiglie e, questa la novità, ai singoli dipendenti.

Fresco Market
Fresco Market

Il nuovo istituto, in attesa dell’autorizzazione della Banca d’Italia, è pronto per essere operativo già dalla fine di quest’anno. La sua struttura organizzativa, potendo contare sui numerosi presidi di Confcommercio Roma e Lazio esistenti sul territorio, sarà articolata in sportelli “leggeri”.

Quanto al capitale sociale, per ora sono stati sottoscritti e interamente versati 7,5 milioni di euro. Si tratta di capitale iniziale che, non appena avviata l’attività, i soci fondatori intendono portare a 50 milioni mediante un aumento offerto in opzione agli azionisti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti