Proposte innovative contro il culto dell’automobile

Il convegno "Per una nuova cultura della mobilità urbana" venerdì 14 novembre 2008 dalle 15.30 alle 20.00 nella sede della Provincia
di Claudia Tifi - 6 Novembre 2008

Più strade e più parcheggi nei progetti di molti politici, ma il problema della mobilità nell’area urbana è sempre più grave e bisognoso di proposte innovative che, riferendosi alle direttive della Comunità europea, abbiano un orizzonte più ampio e sostenibile.
Venerdì 14 novembre 2008 dalle 15.30 alle 20.00 in via IV Novembre 119 presso la Sala della Pace nella sede della Provincia si terrà il convegno "Per una nuova cultura della mobilità urbana" organizzato dall’Associazione Ananke in collaborazione con l’Ufficio Informazioni in Italia del Parlamento Europeo, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e con il Patrocinio della Provincia.

L’incontro mira non solo ad affrontare i rapporti distorti tra urbanistica – oramai subordinata al mercato – e mobilità e tra inquinamento e salute, ma anche a proporre una modernizzazione del trasporto pubblico, una programmazione integrata delle attività sul territorio e soprattutto a chiedere un dibattito pubblico ampio che modifichi le politiche sino ad ora seguite.

Introdurrà Gino De Paolis, Consigliere Provinciale con “Le politiche europee per la mobilità urbana” seguirà Pier Virgilio Dastoli, direttore Rappresentanza in Italia della Commissione Europea con "Il Libro verde della Commissione Europea"; Carlo Marzocchi dell’Ufficio d’Informazione per l’Italia del Parlamento Europeo con "Il ruolo del Parlamento Europeo in materia di mobilità"; Maria Pia Montesi dell’Associazione Ananke con "Risposta ai quesiti posti dal Libro verde"; Paolo Berdini, urbanista con "Urbanizzazione e mobilità"; Lucio Triolo Chimico con "Inquinamento e salute"; Vittorio Sartogo dell’Associazione Ananke con " C’èra una volta l’automobile, La proposta a confronto".

Intervengono Amalia Colaceci, assessore alla Mobilità Provincia di Roma; Sergio Marchi assessore alla Mobilità Comune di Roma; Filiberto Zaratti assessore all’Ambiente Regione Lazio; Gualtiero Alunni No Corridoio Roma-Latina; Mirella Belvisi d’Italia Nostra; Alberto Calza Bini per Critical Mass; Valeria Di Blasio di No auto; Enrico Luciani presidente Commissione Mobilità Consiglio Regionale; Raniero Maggini del WWF; Marcello Paolozza Comitato Promotore Tramvia Saxa Rubra-Laurentina; Francesca Santolini assessore I Municipio; "Sintesi e impegni" le osservazioni finali sono di Angelo Zola dell’Associazione Ananke.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti