Quando dico no è no

Presentato il cortometraggio di Christian Mazzariti e Massimo Tortorella al Mòmò Republic in un incontro quasi perfetto tra cinema e mondanità
di Emilio Suraci - 18 Giugno 2009

 

Il 17 giugno sera al MòMò Republic di piazza Forlanini 10, uno dei locali più esclusivi della capitale, si è tenuto un elitario evento in occasione della proiezione del cortometraggio dal titolo ‘Quando dico no è no’ di Christian Mazzariti e Massimo Tortorella, promosso dalla Futura Stem Cells che sostiene attraverso la Onlus Futura Ricerca studi e progetti di ricerca legati allo sviluppo di nuove applicazioni terapeutiche e rigenerative delle cellule staminali del cordone ombelicale.

Il corto, una casareccia commedia all’italiana degli equivoci, racconta la storia di due annoiati meccanici della provincia romana che, approfittando di una Ferrari lasciata nelle loro mani da un facoltoso imprenditore di passaggio, decidono di fingersi illustri personaggi, dando il via a una serie di tragicomici imprevisti. Il nome di spicco tra gli attori è sicuramente quello di Alessandro Haber, che si cimenta sempre volentieri, come ha dichiarato, in questo genere di progetti per dare la possibilità ai giovani di ottenere una certa visibilità nel panorama cinematografico italiano.

Tra personaggi noti e meno noti della televisione, direttrici di riviste gossip, flute di prosecco, giovanotti che salgono e scendono dai troni della regina del commerciale De Filippi, Ferrari in esposizione e musica lounge, abbracci e sorrisi per i fotografi, la serata tra i giardini dell’elegante ristorante è stata sicuramente più all’insegna della mondanità e della degustazione gastronomica che della riflessione culturale.
Tra i "V.I.P." più scatenati al MòMò Republic si sono segnalati Alessandro Haber, Pablo e Pedro, Matteo Branciamore, Giada De Blanc, Floriana Secondi, Alessandro Tersigli, Antonella Salvini.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti