Raccolta firme contro i manifesti abusivi per le regionali 2010

Promossa dall'Associazione Teorema Network Democratico che denuncia le oltre 2 milioni di multe condonate dal governo e i 10 milioni di manifesti abusivi delle Europee 2009
Enzo Luciani - 3 Febbraio 2010

"Chiediamo ai candidati alla Presidenza e al Consiglio regionale, ai segretari di partito, ai Sindaci e ai Presidenti di Provincia, un impegno pubblico per il pieno rispetto della legge, non autorizzando nessuno ad attaccare manifesti fuori dalle plance autorizzate". Questa è la richiesta dell’Associazione Teorema Network Democratico che per raggiungere questo civile obiettivo promuove una raccolta firme sul suo sito www.associazione-teorema.it.

"Tra gli 8 e 10 milioni di manifesti abusivi sono stati affissi per la campagna elettorale per le Europee del 2009 ed oggi si rischia di assistere all’ennesima guerriglia urbana fatta di illegalità, spreco e lavoro nero.
Il Comune di Roma – dichiarano dall’Associazione – spende cifre assurde per rimuovere i manifesti abusivi, e nel 2008 sono state fatte 5.472 multe per complessivi 2 milioni e 188 mila euro. Soldi mai incassati perché il Parlamento, con il decreto Milleproroghe del marzo 2009, ha approvato un condono per le multe inflitte ai partiti e candidati dal 2005 ad oggi. I partiti non pagano le multe aspettano i condoni".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti