Regione, al via il progetto per l’odontoiatria sociale

Per prestare assistenza gratuita a soggetti in particolare condizioni di svantaggio sociale ed economico
Enzo Luciani - 17 Dicembre 2008

Approvata il 17 dicembre dalla giunta la delibera che prevede l’avvio del progetto regionale per l’odontoiatria sociale, lo strumento attraverso il quale la Regione vuole prestare assistenza odontoiatrica gratuita a soggetti in particolare condizioni di svantaggio sociale ed economico, a quelli in condizioni di ‘vulnerabilità sanitaria’, ossia coloro in cui la patologia di base compromettendo seriamente la funzione masticatoria impone il ricorso alle cure dentistiche, a persone rifugiate e vittime di tortura con riferimento alla patologia odontoiatrica. Lo stanziamento previsto è di 6 milioni di euro per il triennio 2008-10 di parte corrente e 7 milioni di euro per il triennio 2008-10 di risorse in conto capitale.

Capofila del programma assistenziale sarà la Asl Roma A, il cui compito sarà quello di indicare le linee programmatiche del progetto entro il prossimo 28 febbraio. Le aziende unità sanitarie locali dovranno individuare in ciascun distretto un ambulatorio pubblico che soddisfi la domanda dei soggetti svantaggiati, anche mediante l’utilizzo di odontoiatri inclusi negli appositi elenchi degli specialisti pagati a prestazioni.

“Spesso le cure dentistiche rappresentano per le famiglie e per le persone una delle voci più gravose del proprio bilancio – ha dichiarato l’assessore regionale al Bilancio Luigi Nieri – Con il microcredito, per esempio, abbiamo avuto esperienza di veri e propri casi di indebitamento dovuti alla necessità di affrontare improvvise cure odontoiatriche”

Farmacia Federico consegna medicine

“Sono particolarmente soddisfatto perchè gli interventi in favore dell’assistenza odontoiatrica sono una battaglia portata avanti dall’Udc nell’ultimo assestamento di bilancio – ha dichiarato il capogruppo regionale dell’Udc Aldo Forte – Con la delibera regionale si dà concretezza ad una norma dal forte impatto socio-sanitario. Ringrazio l’assessore Nieri – conclude Forte – per l’attenzione dimostrata alla nostra iniziativa che intende dare una risposta concreta a questioni di rilevanza socio-sanitaria che interessano da vicino la vita dei cittadini”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti