Ritrovati due bambini un un cassonetto al Prenestino

Belviso: "Fare al più presto luce sulla vicenda". Il video del ritrovamento
A.M. - 28 Ottobre 2008

Lunedì 27 ottobre in un cassonetto, in piazza Pino Pascali, nel quartiere di Casale Rosso, tra Quarticciolo e Tor Sapienza, sono stati ritrovati un bambino di 10 anni e un neonato di 29 giorni, all’interno di un cassonetto, adagiati sui sacchi dell´immondizia e coperti da un manifesto pubblicitario. Le forze dell’ordine li hanno scoperti, perchè, insospettiti da un uomo e una donna di nazionalità rumena che parlavamo con fare sospetto, si sono avvicinati per richiedere le generalità e si sono accorti dei lamenti che provenivano dal cassonetto. 

I bambini, dalle dichiarazioni dell’uomo, sarebbero rispettivamente il figlio ed il nipote. La donna con cui l’uomo è stato sorpreso a parlare dagli agenti sarebbe invece la figlia minorenne, mamma del neonato. Sui motivi del gesto si pensa che, la mamma, una prostituta in attesa di clienti, per riparare i bambini dalla pioggia abbia deciso di adagiarli sui sacchi della spazzatura. A rafforzare questa ipotesi gli oggetti ritrovati nella borsetta della donna: certificati di vaccinazioni dei bambini e una scatola di preservativi. L’uomo è stato fermato per maltrattamento di minori. Il neonato di 29 giorni è stato condotto all’ospedale Sandro Pertini dove i medici hanno riscontrato che è denutrito.

L'assessore Sveva Belviso

Sul ritrovamento si pronuncia l’assessore alle Politiche sociali, Sveva Belviso: «Siamo di fronte ad una vicenda a dir poco inquietante rispetto alla quale mi auguro venga fatta luce al più presto. Attendiamo gli sviluppi delle indagini, certo è che lasciare in un cassonetto due bimbi, uno dei quali addirittura di un mese, è un gesto di grande irresponsabilità. Voglio ringraziare gli agenti della Polstrada che grazie alla loro professionalità e accortezza hanno evitato un esito tragico».

Il video della commissione sicurezza
del comune di Roma


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti