Rubavano il pane nel panificio dove lavoravano in via dei Quattro Venti

Due romeni scoperti dalla polizia. Ancora incerto il mercato dove veniva rivenduta la merce
di M.G. T. - 23 Gennaio 2013

Due dipendenti di un panificio, di nazionalità romena, sono stati fermati delle forze dell’ordine mentre erano impegnati a far sparire alcuni sacchi di pane e prodotti farinacei.

A mettere sulle tracce dei due ladri di pagnotte la polizia è stato lo stesso proprietario del panificio di via Quattro Venti, che da tempo aveva notato una certa discrepanza tra il pane prodotto e gli incassi della giornata. Il sospetto dell’uomo non era infondato, infatti, nella panetteria in alcuni periodi del mese sparivano anche venti-trenta chili di pane. 

Così i carabinieri della stazione Gianicolense hanno atteso il turno di notte dei due romeni, momento in cui facevano scorta di pane, e gli hanno seguiti beccandoli con le mani nel sacco. Ancora non si sa dove venisse smerciato il pane trafugato dai due dipendenti. Si presume nella zona di Fiumicino dove gli stessi abitavano con le loro famiglie. Sta di fatto che questo furto è costato l’arresto ai due uomini, che peraltro erano assunti con contratto regolare da ben quattro anni. 

 

 

 

 

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti