Laboratorio Analisi Lepetit

Il Sindaco Marino in visita a Tor Sapienza

Il 17 settembre durante il suo minitour nel V municipio
di B.C. - 18 Settembre 2013

Marino Palmieri biciclettaMartedì 17 settembre 2013 il sindaco di Roma Ignazio Marino ha visitato alcuni quartieri del V municipio. In sella alla sua bicicletta il primo cittadino, accompagnato dal presidente Giammarco Palmieri e parte della Giunta, ha iniziato il tour dei quartieri partendo da Torpignattara poi pedalando pedalando si è fermato all’Alessandrino sino ad arrivare in quel di Tor Sapienza.
Proprio qui ai cittadini che stavano attendendo l’arrivo del sindaco si sono uniti alcuni manifestanti del Movimento per la Casa intenzionati ad occupare piazza De Cupis, e bloccando il traffico, hanno cercato di dare vita ad una protesta non autorizzata al grido di “La casa è un diritto” facendo temere ai residenti che la sosta del Sindaco sarebbe stata annullata.
A placare gli animi dei manifestanti ci ha pensato il servizio d’ordine della Questura di Roma che confrontandosi con alcuni esponenti del gruppo ha stabilito che una rappresentanza avrebbe poi dialogato con Marino.
Marino Tor SapienzaQuando ormai nessuno ci credeva più è spuntato lungo via di Tor Sapienza un piccolo gruppo di ciclisti composto dal sindaco Ignazio Marino, dal presidente Giammarco Palmieri e da un paio di uomini della Polizia di Roma Capitale. Neanche il tempo di scendere dalla bici che è stato subito circondato da cittadini e associazioni tutti pronti a mettere in luce i più svariati problemi del quartiere.
Tra i tanti temi esposti: i nomadi e la moltitudine di campi abusivi diffusi sul territorio, i centri di accoglienza, la prostituzione di strada, le case comunali che non ricevono la dovuta manutenzione, il commercio ed i mercati che hanno difficoltà a lavorare in un periodo così forte di crisi, il traffico con la pesante viabilità che soffoca il quartiere.
“Sindaco, anche io voglio girare per Tor Sapienza in bicicletta, evitando però di essere messa sotto da un Tir!” E’ stato il grido di una signora.

Molti i cittadini comunque sono rimasti delusi dall’organizzazione perché oltre alla presenza del Sindaco si aspettavano un intervento pubblico dove si potesse dare risposte ai loro quesiti ma così non è stato.

“Spero che ritorni e che questa volta venga fatta un’assemblea pubblica magari nella polisportiva di via De Pisis o presso l’ingresso della scuola elementare, così ci potrà dire cosa sta facendo per il nostro quartiere!” Esclama una signora.
“Via i rom! Via le prostitute! Vogliamo legalità!” Queste le urla dei cittadini che non riuscivano ad arrivare a parlare con il Sindaco.

Arriva l’incontro con la delegazione del Movimento per la Casa. Il portavoce chiede al comune di Roma di farsi carico di comprare ad “un costo giusto” le tante case invendute dei costruttori per poi poterle affittare ad un canone equo, evitando così ulteriore cementificazione. Il confronto è serrato e Marino da le sue risposte.

Tra la ressa e gli spintoni, una signora cade a terra svenuta, il Sindaco con la prontezza del medico si china per accudirla (questo il vantaggio di avere un Sindaco anche dottore). Dopo un primo soccorso la signora viene trasportata in ambulanza all’ospedale, ma nulla di grave.
Alle 20,50 Marino e Palmieri, calzati i caschetti protettivi, sono rimontati in sella direzione Pigneto.

Ignazio MarinoOggi Marino sul suo account di Facebook ha così sintetizzato la sua giornata dedicata al V municipio: “Vogliamo da subito aumentare la sicurezza in aree come queste della città, come richiesto dagli stessi abitanti, con un progetto di videosorveglianza, che ho proposto a cittadini e commercianti della zona. Voglio ringraziare, fra gli altri, i volontari che nella parrocchia di San Giustino si occupano del banco alimentare raccogliendo e redistribuendo ogni settimana centinaia di generi di prima necessità alle famiglie della zona”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti