“Tor Cervara – San Basilio Film Festival” , il programma completo

La Rassegna cinematografica dal 15 luglio al 5 agosto 2019 presso la Biblioteca Centro Culturale Aldo Fabrizi per valorizzare la periferia di Roma Est con una attenzione particolare al grande Cinema Italiano ed alle Opere d’Autore
Redazione - 11 Luglio 2019

Un ricco programma cinematografico, attento alla Cinematografia Italiana ed alle Opere d’Autore, e quello proposto da “Tor Cervara-San Basilio Film Festival” dal 15 luglio al 5 agosto 2019, presso la Biblioteca Aldo Fabrizi (via Treia 14, zona San Basilio -Tiburtina – Cervara – La Rustica). Ingresso gratuito.

Il Festival è organizzato dall’Associazione Trousse con la Direzione Artistica di Giorgio Granito e fa parte del programma delle Arene Estive promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE, con il Sistema Biblioteche Centri Culturali di Roma e con la Biblioteca Aldo Fabrizi.

Fim Festival si avvale della collaborazione della Cineteca Nazionale di Roma, della Cineteca di Bologna, dell’Accademia Achille Togliani, delle Associazioni del territorio.

15 luglio, inaugurazione con “Roma città aperta”

Il 15 luglio inaugura il festival “Roma città Aperta” il capolavoro di Roberto Rossellini, con la grande interpretazione di Anna Magnani ed Aldo Fabrizi, per non dimenticare la nostra sofferenza ed il nostro impegno contro il nazismo.

A seguire, il 16 luglio, “Guardie e ladri” di Steno e Mario Monicelli con Totò ed Aldo Fabrizi in una loro indimenticabile interpretazione. Qui, già allora, la vicenda narra le difficoltà economiche e gli espedienti per sopravvivere. Ieri come oggi, ma senza quell’umanità che ancora si respirava nel dopoguerra.

“Lo chiamavano Jeeg Robot”, ambientato nella periferia romana dal giovane regista Gabriele Mainettti, rappresenta un caso unico di desiderio di riscatto tra realtà ed immaginazione. Ad esso si accomunano il meno recente “Tutto a posto niente in ordine” di Lina Wertmuller, ed i più recenti “Redemption song” di Cristina Mantis, “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia ed i cortometraggi “Le Ali velate” di Nadia Kibout”, “21 Insonnia” di Kassim Yassin Saleh, “Indovina chi ti porto per cena” di Amin Nour e “Clikka la cosa giusta – Annulla il Cyberbullismo” di Adelmo Togliani, che trattano tutti, con differenti sensibilità, argomenti di grande attualità, dalla mancanza di lavoro, all’immigrazione, alla violenza sociale.

Nel Festival, poi, si avvicendano altri grandi film quasi tutti italiani, dagli anni ’40 agli anni ’90, che trattano, in maniera ora drammatica ora comica e satirica, questioni ancora attualissime.

5 agosto, chiusura con l’unico film straniero “L’odio”

Dalla Malasanità con “Il Prof.Dott.Guido Tersilli primario della clinica celeste convenzionata” di Luciano Salce con Alberto Sordi, alle conseguenze ancora irrisolte della guerra sia locale che internazionale, dal nazismo di “Il Portiere di notte” di Liliana Cavani alla violenza dei francesi nella “Battaglia di Algeri” di Gillo Pontecorvo. Le questioni legate alla criminalità organizzata ed alla povertà vengono trattate nei lungometraggi “Le mani sulla città” di Francesco Rosi, “Gomorra” di Matteo Garrone e nell’indimenticabile “Ladri di biciclette” di Vittorio De Sica. Una visione immaginifica dell’immigrazione la rende Giuseppe Tornatore con “La Leggenda del pianista sull’oceano”. Mentre il capolavoro di Luigi Magni “Nell’anno del signore” anticipa una visione inedita del rapporto tra potere e popolo, oggi diventata comune sentire.

In chiusura del festival l’unico film straniero, bellissimo, scelto proprio perché dedicato alla periferia, in questo caso francese, nella sua declinazione più terribile: “L’Odio” di Mathieu Kassovitz.

Durante la programmazione sono previste giornate dedicate alla Virtual Reality a cura della Accademia Achille Togliani.

Il programma completo e gli aggiornamenti sono consultabili sulla pagina Facebook di Casale Caletto Festival.

Il programma di Tor Cervara-San Basilio Film Festival

Lunedì 15 Luglio 2019
ore 21.15 “Roma città aperta” di Roberto Rossellini
Martedì 16 Luglio 2019
ore 21.15 “Guardie e Ladri” di Steno, Mario Monicelli
Domenica 21 Luglio 2019
ore 21.15 “Lo Chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti
Lunedì 22 Luglio 2019
ore 21.15 “Ladri di biciclette” di Vittorio De Sica
Martedì 23 Luglio 2019
ore 21.15 “Le Mani sulla citta” di Francesco Rosi
Mercoledì 24 Luglio 2019
ore 21.15 “Il Prof.dott.Guido Tersilli primario della clinica villa celeste convenzionata” di
Luciano Salce
Giovedì 25 Luglio 2019
ore 21.00 “Nell’anno del Signore” di Luigi Magni
ore 22.30 “Redemption Song” di Cristina Mantis
Lunedì 29 Luglio 2019
ore 21.15 “La Leggenda del Pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore
Martedì 30 Luglio 2019
ore 21.15 “21 Insonnia” di Kassim Yassin Saleh
ore 21.30 “Il Portiere di notte” di Liliana Cavani
Mercoledì 31 Luglio 2019
ore 21.15 “Le Ali Velate” di Nadia Kibout
ore 21.30 “Smetto Quando Voglio” di Sydney Sibilia
Giovedì 1 Agosto 2019
ore 21.15 “Clikka La Cosa Giusta – Annulla Il Cyberbullismo” di Adelmo Togliani
ore 21.30 “Gomorra” di Matteo Garrone
Venerdì 2 Agosto 2019
ore 21.00 “Tutto a posto niente in ordine” di Lina Wertmuller
ore 22.30 “La Battaglia Di Algeri” di Gillo Pontecorvo
Lunedì 5 Agosto 2019
ore 21.15 “Indovina chi ti porto per cena” di Amin Nour
ore 21.30 “L’odio” di Mathieu Kassovitz

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti