Municipi: | Quartiere:

Urge un intervento per l’impianto di atletica e rugby  “Antonio Nori”

In largo Cevasco a Tor Tre Teste, è l'unico di tutta Roma est (670 mila abitanti, più della popolazione di Palermo)

Sono andato a visitare l’impianto A. Nori, con lo scopo di incontrare il mio amico Massimo Scarola, intento ad allenare una ragazza, e visionare lo stato della pista di atletica e del campo di rugby.

Ho chiesto il permesso di entrare al campo di allenamento, anche se sono conosciuto, e uno dei responsabili mi ha informato che in questa settimana hanno avuto un incontro con il 5° Municipio, che ha promesso l’interessamento per il possibile ripristino della struttura tecnica, ormai deteriorata.

Con le nostre foto e il nostro scritto, vorremmo dare una mano anche noi.

Abitare A nel numero di marzo 2023, pagina 1, riportava la non bella notizia: “ Nessuna risorsa in bilancio per la pista di atletica “ Il vicepresidente della Commissione Sport Dario Nanni, in una nota denunciava che nonostante «l’impegno preso attraverso gli atti presentati in Consiglio comunale non sono previste risorse in bilancio per la pista di atletica di Tor Tre Teste».

Il consigliere capitolino Dario Nanni non ha citato il campo da rugby, ma le nostre foto ne denunciano lo stato attuale, che ha bisogno di una sistemazione del terreno e del manto erboso. E le porte del campo, rotte e pericolose?

Io abito a Tor Tre Teste, dal mio balcone vedo, a poche centinaia di metri, l’impianto, immerso nello stupendo parco di Tor TreTeste-Alessandrino-Quarticciolo.

Dal mio terrazzo condominiale, solo 15 metri in su dal mio balcone, si può ammirare in tutta la sua ampiezza, da nord a sud e da est ad ovest, la “Grande bellezza di Roma est”: il parco di Tor TreTeste-Alessandrino-Quarticciolo, con le sue strutture.

Sono ancora uno sportivo praticante e tutte le mattine sono ad usufruirne l’uso, la vista, l’odore, la luce.

Vogliamo raccontare o ricordare quanto abbiamo estrapolato dall’archivio del giornale.

Abitare A nel numero di novembre del 2002, pagina 1, riportava la notizia che: il  10 ottobre 2002 aveva preso il via la realizzazione dell’impianto di atletica nel parco Alessandrino, che poi  sarebbe diventato l’Impianto di Atletica e Rugby ‘Antonio Nori’ tra via delle Susine, la scuola Gullace e largo Cevasco.

La struttura è poi entrata in funzione solo a ottobre 2007.

Vogliamo perdere quanto abbiamo faticosamente conquistato e ottenuto?

A soli 16 anni dalla sua entrata in funzione?

Speriamo proprio di no, anche perché è l’unico impianto di questo genere in tutta Roma est (670 mila abitanti considerando solo i municipi IV,V, VI più della popolazione di Palermo, quinta più grande città italiana).

E poi ci si riempie la bocca di frasi come “vogliamo favorire lo sport, soprattutto in periferia”…


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento