Via le foglie dalle strade di Roma

Fino a gennaio in azione una task force di 150 uomini e 200 mezzi speciali dell'Ama
Riceviamo e pubblichiamo - 28 Novembre 2005

Viste le eccezionali piogge di questi giorni, AMA, per limitare i disagi, concentrerà proprio in questa settimana il massimo sforzo per rimuovere il maggior numero di foglie possibile.
Il Piano Foglie, già attivo da alcuni giorni, ha permesso di raccogliere quotidianamente dalle 20 alle 30 tonnellate e, si prevede, saranno oltre 300 quelle rimosse solo in questa settimana.

Una speciale task force, composta da 150 operatori e 200 mezzi speciali (50 spazzatrici, 50 innaffiatrici e 100 furgoni) in aggiunta gli addetti al consueto servizio di pulizia e spazzamento delle strade, è già in azione con squadre di 3/6 operatori in tutte le strade alberate, dal centro alla periferia, che controllano anche il regolare deflusso degli imbocchi delle caditoie stradali. In particolare sul Lungotevere, dove c’è un notevole traffico veicolare, e sui tratti stradali dei Municipi II, III e XVII, interessati da copiose alberature, si interviene tutti i giorni in orario notturno, la mattina nei festivi.

Il servizio, che durerà fino alla fine di gennaio, prevede anche l’utilizzo di attrezzatura manuale ad acqua o aria (50 lavatrici a pressione e 100 soffianti) che permette di raggiungere il fogliame anche nei punti più nascosti (ad es., sotto le vetture in sosta).
Una volta raccolto in cumuli e caricato su compattatori di grosse dimensioni, il fogliame verrà trasportato in discarica, poiché non è possibile utilizzarlo per la produzione di compost.

Per Massimo Tabacchiera presidente dell’AMA “si tratta di un impegno notevole per l’Azienda, sia dal punto di vista economico che organizzativo ed è volutamente concentrato nelle ore notturne, per assicurare risultati soddisfacenti e limitare, allo stesso tempo, i disagi ai cittadini”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti