Viale Togliatti da v. Filomusi Guelfi a v. Casilina il degrado avanza

Comunicato stampa - 10 Luglio 2017

Via Palmiro Togliatti, da via Filomusi Guelfi a via Casilina, una realtà. Di degrado costante tra autodemolitori, insediamento campi Rom abusivi, un parcheggio zona centrale distrutto dagli stessi nomadi tra la recinzione divelta ovunque. Grate di scolo delle acque piovane inesistenti, gli stessi scoli acque piovane presi come cestini spazzatura, rifiuti di ogni genere dalle bottiglie di plastica ai vestiti al mangiare, tutto e di più.

In più i fuochi accesi dagli stessi nomadi nelle ore notturne tutto alla luce del giorno. Tutte le istituzioni sanno cosa succede ma la stessa giunta non fa nulla per rimuovere tutto questo scempio. Dal Casilino 900 ora è diventato Togliatti 2017. Una vera e propria discarica a cielo aperto a danno degli stessi residenti che non vengono ascoltati dalla maggioranza capitolina.

Per non parlare del parco tra Togliatti e via dei Romanisti: un parco che era destinato ai più piccoli ora è destinato solo ai Rom con attrezzature disintegrate.

Un parco a continuo rischio incendio come è successo in questi giorni; il verde distrutto. Potrebbe essere casuale ma potrebbe essere divampato per colpa o negligenza, ed una grande difficoltà dei mezzi dei vigili del fuoco ad intervenire.

Aggiungo che la cosa va avanti da più anni e nessuno è intervenuto e per questo noi del circolo Fdi Tuscolano abbiamo presentato interrogazione al sindaco e assessore competente proprio per ristabilire il decoro e chiedere lo smantellamento di quei campi Rom abusivi a danno di noi residenti con microcriminalità sul territorio.

Emanuele Falcetti circolo FDI-AN Tuscolano


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti