Laboratorio Analisi Lepetit

Visioni Fuori Raccordo Film Festival al Nuovo Cinema Aquila

Dal 26 novembre sino a domenica 29 novembre 2009
di Maria Giovanna Tarullo - 28 Novembre 2009

Il Nuovo Cinema Aquila, a partire da giovedi 26 novembre 2009 sino a domenica 29 novembre, torna ad ospitare la rassegna cinematografica dedicata al connubio tra cinema e periferia "Visioni Fuori Raccordo Film Festival". La manifestazione diretta da Luca Ricciardi, con il coordinamento artistico di Giacomo Ravesi, giunta ormai alla terza edizione, propone ad una giuria composta da addetti ai lavori (tra cui il produttore Gianluca Arcopinto, il critico Antonio Medici, il regista Ansano Giannarelli, la montatrice Marzia Mete) circa 25 opere tra fiction e documentari. Le opere in concorso anche quest’anno saranno divise in due categorie: Periferie italiane e Periferie romane, per ognuna delle quali sarà assegnato un premio alla miglior opera documentaria e uno alla miglior opera di fiction. Inoltre verrano assegnate due menzioni speciali: Memoria e Migranti.

"Visioni Fuori Raccordo Film Festival"  dedica spazio anche a numerose iniziative collaterali, come la retrospettiva pomeridiana «Una casa tutta per sé. Le donne, la lotta per la casa e altre conquiste» che mostra al pubblico attraverso film di finzione, opere sperimentali, video-documentazioni e documentari di creazione, la visione del mondo femminile e le lotte femministe. Ricordando il legame che unisce nella storia d’Italia la questione abitativa, le periferie urbane e le rivendicazioni del movimento delle donne. In merito alla questione nella giornata di sabato, il festival accoglierà la documentarista Cecilia Mangini e Paola Sangiovanni che presenteranno i loro lavori "Nostra casa quotidiana, Essere donne" e "Ragazze la vita trema". Due generazioni di cineaste, che si confrontano sulla condizione della donna nella società italiana, dagli anni Sessanta ad oggi.

Mentre venerdì sera sarà proiettato L’isola in me: in viaggio con Vincenzo Consolo, il documentario realizzato da Ludovica Tortora De Falco, che attraverso le esperienze personali del noto scrittore Vincenzo Consolo, riattraversa uno spaccato della storia italiana, presenteranno il film l’autrice e il produttore esecutivo Giuseppe Schillaci.

Attesissimo nella terza giornata il regista Paolo Virzì, che insieme al leader del gruppo "Ottavo Padiglione" presenterà in l’anteprima nella capitale il film-documentario sulla vita del cantautore livornese, prodotto da Motorino Amaranto film. A seguire presso il locale OFF!CINE (Via del Pigneto, 215) si esibirà il gruppo per i suoi fan.

Domenica pomeriggio, infine, il Festival ospiterà la proiezione del documentario Liberi Nantes Footbal Club, realizzato da Francesco Castellani, che racconta la storia della prima squadra di calcio, interamente composta da giocatori vittime di migrazione forzata, presenti in sala insieme al regista anche il presidente del Liberi Nantes, Gianluca Di Girolami, e i componenti della squadra.

Per tutta la durata della manifestazione, nel foyer del Nuovo Cinema Aquila, sarà inoltre proiettata la videoistallazione Pasolini Requiem realizzata dagli artisti di animazione sperimentale, Leonardo Carrano e Alessandro Pierattini.

La manifestazione è prodotta dal Circolo "Gianni Rodari" onlus con la collaborazione dell’Associazione LABnovecento, ed è realizzata grazie al contributo della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport, e al patrocinio del Municipio 6 del Comune di Roma.

Fonte Pigneto.it

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti