11 settembre 2001: Ferdinando Maddaloni s’interroga al Roma Fringe Festival

Il protagonista del teatro militante con una veste narrativa pop, dà la sua versione sull’attentato alle Torri Gemelle: fu strage o complotto? You decide
di Riccardo Faiella - 11 Luglio 2012

Debutta mercoledì 11 luglio, al Roma Fringe Festival, il primo reality teatrale: “11 settembre 2001. Strage? Complotto? You decide”.
Il quesito è proposto da Ferdinando Maddaloni, autore e protagonista della piéce. Fu davvero strage o si trattò di un terrificante complotto interno? Qual è la tesi più credibile sui fatti di quel tragico giorno?

Ề vera la versione dei fatti sull’attentato alle Twin Towers, le Torri Gemelle, sostenuta dalla Commissione Governativa d’inchiesta statunitense?
Davvero spietati terroristi arabi sono gli autori della strage o ci troviamo di fronte a un maledetto complotto interno, “inside job” come dicono a New York?
Dopo più di dieci anni i parenti delle vittime continuano a urlare le famose cento domande senza ricevere dalle autorità chiare risposte.
Maddaloni interpreta i due protagonisti, Armando e Marco, due sostenitori di avverse versioni su quei tragici fatti. Il primo, un quarantaquattrenne disoccupato romano, sostiene la tesi del complotto interno. Marco, ingegnere, sposa la versione ufficiale della Commissione Governativa. Entrambi argomenteranno con fatti oggettivi, frutto di studi bibliografici, la loro teoria. Gli spettatori saranno parte attiva del Theatreality, perché con un unico applauso finale sposeranno una delle due argomentazioni.

Per merito di Ferdinando Maddaloni il pubblico è il vero Mr. You decide, che trova ispirazione dallo zio Sam che con il dito puntato e il suo “I want you for U.S. army”, invitava i giovani americani ad arruolarsi per difendere la Patria.

Spettatori come Deus ex machina, il dio del congegno, tanto in voga nella tragedia greca in cui, quando la situazione era senza possibile soluzione, veniva calato dall’alto, per mezzo di una macchina, un attore che impersonava la divinità con il potere di risolvere l’intrigata e problematica questione.

Gli spettatori, inoltre, potranno entrare in rete e condividere con l’autore l’esito delle repiliche (in programma il 12 e 13 luglio), creando così un network con i promotori del movimento mondiale che chiede la riapertura dell’inchiesta o con i debunkers, il cui obiettivo è smontare le tesi cospirazioniste.
“Yuo Decide” è molto più di una semplice serata a teatro. È un modo per sentirsi parte di un movimento di opinione, entrare in rete e porsi delle domande su un caso ancora aperto.

Il teatro civile di Ferdinando Maddaloni prosegue il cammino partito dalla Russia con il pluripremiato “Anna Politkovskaj: concerto per voce solitaria”, nel quale artisti e pubblico sono parti essenziali di un unico progetto. Una piccola e significativa rivoluzione dal basso per riappropriarsi del timone di una nave alla deriva.

ROMA FRINGE FESTIVAL – Villa Mercede, via Tiburtina 115 – San Lorenzo Roma
11-12-13 luglio: 11 SETTEMBRE 2001. STRAGE? COMPLOTTO? YOU DECIDE
di e con: Ferdinando Maddaloni
aiuto regia: Carmen Femiano
montaggio e videoproiezioni: Giuseppe De Vita
arrangiamenti musical: Dragotto& Cioffi
elaborazione disegno: Peppe Barile
Spettacoli: 11 luglio ore 22 Palco A; 12 luglio ore 23.30 Palco B; 13 luglio ore 22 Palco C
Biglietti: 5 euro


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti