A Roma la prima scuola digitale

La prima 'Connected Classroom' sarà testata presso la scuola media inferiore Anna Frank
Enzo Luciani - 25 Settembre 2009

"Le tecnologie digitali entrano nel sistema didattico: nella capitale arriva la prima “Connected Classroom”, un progetto pilota che sarà testato presso la scuola media inferiore Anna Frank. L’obiettivo, in linea con il Piano E-Government 2012 volto alla digitalizzazione delle scuole, è quello di ampliare la possibilità di interazione tra docenti, alunni e genitori attraverso la multimedialità, estendendo così i confini dell’aula oltre le mura scolastiche». Lo dichiara in una nota l’assessore ai Servizi tecnologici e Reti informatiche Enrico Cavallari.
"A costo zero per la pubblica amministrazione, la Dell Spa metterà a disposizione dell’istituto romano, tra i primi in Europa a testare questa novità tecnologica, sia l’hardware (netbook progettati per uso scolastico, carrelli multifunzione per alloggiare i netbook, lavagne interattive e proiettori) che servizi, software e formazione – aggiunge Cavallari -. Attraverso la Connected Classroom i docenti avranno a disposizione gli strumenti necessari per far evolvere l’insegnamento e l’apprendimento; gli educatori, inoltre, saranno costantemente connessi con gli studenti e i loro genitori in modo da condividere le informazioni in maniera semplice, veloce e in qualunque momento".
"Utilizzando tecnologie tattili – conclude Cavallari – gli studenti potranno anche lavorare insieme su lavagne interattive multi-input per creare storyboard animati ed esplorare mondi virtuali in 3D, sviluppare lavori digitali di arte e musica con il semplice tocco delle dita, utilizzare le webcam integrate per parlare con ragazzi di tutto il mondo".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti