Al via il progetto di riqualificazione del Metropolitan in via del Corso a Roma

Ok dall’Assemblea capitolina anche alla destinazione dei 7 milioni di euro di oneri di urbanizzazione alla rinascita dei cinema Apollo e Airone
Redazione - 24 Luglio 2019

Nuova vita per l’ex cinema Metropolitan in via del Corso e rinascita per due cinema storici della città: Apollo e Airone. L’Assemblea Capitolina ha approvato la delibera per la riqualificazione dello spazio nel cuore del Rione Campo Marzio dopo 10 anni di abbandono e degrado nel centro di Roma. Un intervento che permetterà sia di riqualificare uno spazio abbandonato da anni in una delle vie più famose della città a due passi da Piazza del Popolo sia di contribuire a rilanciare il settore cinematografico e audiovisivo.

Questo grazie alla decisione dell’Amministrazione di investire i 7 milioni di euro di oneri di urbanizzazione nella ristrutturazione di due sale cinematografiche comunali di particolare valore artistico-architettonico: il cinema Apollo nel Municipio I e il cinema Airone nel VII Municipio.

In particolare, il progetto di ristrutturazione dell’ex cinema Metropolitan prevede, su una superficie complessiva di circa 2.000 mq: una sala cinematografica, uno spazio destinato ad uso commerciale, una parte destinata ad uffici. Inoltre è previsto l’uso gratuito per un periodo di 20 anni per l’Amministrazione della sala cinematografica per attività culturali.

“Il nostro obiettivo è quello di promuovere progetti di rigenerazione urbana che permettano di riqualificare spazi attualmente abbandonati, e il Metropolitan ne è un esempio nel cuore della città, trasformandoli in nuovi luoghi di aggregazione. Senza mai dimenticare di aumentare gli spazi culturali. Per questo, con l’operazione approvata oggi dall’Aula, puntiamo anche alla rinascita di due cinema storici per il territorio: Apollo e Airone”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Prosegue la dialettica virtuosa tra sviluppo economico e rinascita urbana: spazi cittadini riqualificati e votati a lavoro e nuove attività imprenditoriali e commerciali. Roma Capitale supporta gli investitori e aumenta la sua attrattiva su più livelli. La rigenerazione di quest’area costituisce valore aggiunto per esercenti di zona, cittadini e turisti”, commenta Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale.

“Si tratta di un piano di rigenerazione complesso che vede recuperati diversi importanti spazi della nostra città puntando a mantenere un presidio nel centro storico che garantisse comunque degli spazi destinati ad attività cinematografiche e culturali in gestione condivisa tra amministrazione e proprietari e allo stesso tempo – prosegue l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori – dare un segnale importante attraverso l’idea di destinare le risorse a disposizione, con un incremento del contributo volontario dei proponenti, al recupero di due sale cinematografiche pubbliche e di alto valore simbolico per aree significative della città”.

“Con questa delibera – sottolinea il Presidente della Commissione Commercio, Andrea Coia – siamo riusciti nell’intento di moltiplicare i benefici per la cittadinanza. Da un singolo cinema chiuso e abbandonato otterremo la riqualificazione di due Cinema-Teatro e la ristrutturazione di un edificio abbandonato che una volta ristrutturato a regola d’arte potrà ospitare attività commerciali con elevati standard qualitativi, come disciplinato nel regolamento della città storica approvato da questa amministrazione. Roma rinasce anche da un corretto rapporto tra privato ed istituzioni che, se costruito in modo onesto e trasparente, va a beneficio di tutti”.

“Dopo dieci anni di abbandono torna alla vita un luogo nel centro di Roma. La riqualificazione degli spazi dell’ex cinema Metropolitan è l’occasione per portare avanti un progetto di recupero di spazi culturali di più ampio raggio. Si è colta dunque l’opportunità di destinare gli oneri di urbanizzazione dovuti alla Pubblica Amministrazione per il recupero di altri due cinema di proprietà comunale e ad oggi non utilizzati. Infatti con questa delibera abbiamo vincolato tali oneri, che ammontano a circa sette milioni di euro, al recupero del cinema Apollo nel quartiere Esquilino e del cinema Airone nel municipio VII”, conclude la Presidente della Commissione Urbanistica, Donatella Iorio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti