Al via il progetto Socrates, una scelta sportiva e comunitaria nel quartiere Alessandrino

Nasce la prima palestra popolare, allestita all'interno degli spazi dell'associazione di promozione sociale Fusolab 2.0
Redazione - 23 Settembre 2015

Da ottobre Socrates, la palestra popolare allestita negli spazi del Fusolab 2.0, apre le porte alla cultura dello sport come diritto per tutti, al di là di categorie sociali e culturali. Da ottobre fare attività sportiva a viale della Bella Villa significherà molto più che scolpire il fisico.

Il progetto nasce dalla volontà e dalla necessità di creare uno spazio da vivere come un bene comune, messo al servizio della cittadinanza, un luogo di coesione e inclusione sociale che favorisce lo sviluppo di un senso comunitario di appartenenza e che intende costruire un’alternativa al tradizionale concetto di attività sportiva, svincolandola dalle logiche del profitto e distanziandola dall’immaginario del moderno fitness dedito al culto dell’immagine.

image00In un momento in cui si avverte con enfasi sempre maggiore la carenza, ormai endemica, di servizi pubblici, accentuata nei quartieri di periferia come l’Alessandrino, nasce la necessità di recuperare il senso di comunità, che nello sport si esprime con l’impegno agonistico, civile, partecipativo e culturale.

E’ su tali presupposti che Socrates viene fondato, abbinando alla volontà di favorire attività che contribuiscano allo sviluppo psico-fisico individuale, l’istituzione di uno spazio di socialità e integrazione, dove strutture e attrezzature di qualità si coniugano agli aspetti educativi dello sport, imprescindibili nel percorso di crescita a tutte le età.

Partecipazione e autogestione sono principi cardine alla base delle attività della palestra in cui chiunque lo desideri potrà trovare la sua dimensione ideale: le attività e i corsi saranno tante e diversificate spaziando dallo swing al tango alla dancehall dallo yoga al silat al tai chi e a molti altre.

Socrates prende ispirazione dall’omonimo calciatore e intellettuale, ricordato dai più per la grande eleganza della sua azione, per l’ottima visione di gioco, per le invenzioni e i suoi colpi di tacco, ma soprattutto per l’impegno politico e culturale nello sport e nella vita di tutti i giorni. Socrates è stato infatti il fautore di un fenomeno unico nel suo genere: l’autogestione del Corinthians, squadra della città di San Paolo, Brasile. La prima vittoria del Campionato Paulista, che arriva appena al primo anno di autogestione, rende noto a tutti il miracolo che la squadra aveva compiuto autogestendosi. La Democracia Corinthiana diviene storicamente, non solo un’innovativa modalità di gestione di una squadra di calcio, ma una vera e propria presa di coscienza del popolo.

Aderendo a questo credo, la palestra adotterà un processo decisionale il più possibile orizzontale e condiviso, garantendo una collettiva assunzione di responsabilità verso il percorso intrapreso.

Per maggiori info: http://www.fusolab.net/sport- popolare/corsi-palestra-aperti

Mail: socrates@fusolab.net – Tel 3892921601


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti