Aspettando il concerto del Primo Maggio a piazza San Giovanni

Una per una le star musicali che animeranno l'evento che sarà diretto da Francesco Pannofino e Virginia Raffaele
di Francesco Moresi - 19 Aprile 2012

Anche quest’anno come di consuetudine piazza San Giovanni si appresta a vivere una giornata indimenticabile per celebrare la festa dei lavoratori.

Il tradizionale “concertone” organizzato dai sindacati confederali Cgil-Cisl-Uil ospiterà per ben otto ore i più grandi rappresentati della musica italiana. Ospite speciale sarà Mauro Pagani, ex componente della PFM, che si esibirà nel triplice ruolo di compositore, arrangiatore e direttore della sua band elettrica e della Orchestra Roma Sinfonietta.

A seguire le performance del pugliese Caparezza al suo sesto Primo Maggio, la rock band milanese degli Afterhours che promuoverà per l’occasione il suo nuovo album intitolato “Padania”. Il cast musicale è completato dagli Almamegretta, Alessandro Mannarino, il famoso cantante folk romano, Marina Rei, Sud Sound System, Teatro degli Orrori, Dente, Nobraino, e la band statunitense degli Young the Giant.

A dirigere lo spettacolo due new entry, il fenomenale Francesco Pannofino, famoso attore e doppiatore che sarà affiancato dall’emergente Virginia Raffaele, salita alla ribalta per la sua imitazione della nota showgirl Belen Rodriguez alla trasmissione Quelli che il calcio.

Il tema sul quale si baserà l’intero concerto sarà “La musica del desiderio”. Per l’occasione verranno eseguiti dieci brani che hanno caratterizzato l’intera scena rock degli anni passati. La novità di quest’anno è l’abbinamento di video musicali alle performance, realizzati dai più grandi registi del panorama italiano. Tra le tante cover in scaletta, vanno senz’altro annoverate: “Heroes” di David Bowie, “Kashmir” dei Led Zeppelin, “Karma Police” dei Radiohead, l’indimenticabile “Strawberry fields forever” dei FabFour (The Beatles), “Shine on you crazy diamond” dei Pink Floyd.

Un omaggio doveroso inoltre, sarà dedicato a Lucio Dalla che l’anno scorso monopolizzò l’interesse del pubblico di P.zza San Giovanni al fianco del cantautore Francesco De Gregori.
Si prevedono importanti novità in ambito artistico. Saranno montati tre palchi mobili e vari monitor sui quali saranno proiettati i vari video.

Durante le otto ore di concerto ci saranno dei passaggi necessari ed indispensabili per non dimenticare problematiche attuali come la crisi, ma soprattutto sarà data molta importanza al tema della sicurezza nel posto di lavoro e soprattutto nei concerti.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti