Atalanta-Lazio 1-0: VAR a fasi e campi alterni

La Lazio è uscita sconfitta dal campo dell’Atalanta a causa di un inizio shock e del VAR che ha annullato il pari. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 18 Dicembre 2018

La Lazio è stata sconfitta a Bergamo dall’Atalanta da un goal di Zapata al primo minuto di gioco e dal Var in pieno recupero, nel monday night della 16ª giornata della Serie A Tim. Si proprio lo strumento tecnologico, che nel nostro campionato funziona a fasi e campi alterni (all’Olimpico contro il Genoa ha graziato la Roma), ha annullato il goal del pareggio ad Acerbi, reo di avere il tallone in off-side poco prima del colpo di testa (che sembrava essere) vincente.

Pochi millimetri hanno decretato la sconfitta della Lazio che con grande fatica aveva rimesso in piedi una partita iniziata male. Il VAR però ha strozzato la gioia in gola dei tifosi della Lazio che avevano festeggiato un pari sudato e raggiunto in extremis.

Inizio shock

Sul difficile campo di Bergamo Inzaghi ha scelto una formazione accorta schierata con il 3-5-1-1, con Correa in avanti a supporto di Ciro Immobile. L’inizio del match è stato scioccante perché la Lazio, con la testa ancora negli spogliatoi, alla prima sortita offensiva dell’Atalanta ha subito goal.

Atalanta-Lazio 1-0Il Papu’ Gomez ha avuto tutto il tempo di correre sulla fascia e di servire una palla al centro, che Radu, con la complicità di Acerbi, ha intercettato servendo l’assist involontario a Zapata. Uno shock che gli ospiti hanno faticato a superare, dato che nei primi 10 minuti di gioco i padroni di casa hanno sfiorato il raddoppio in più di un’occasione.

Al 12’ la Lazio ha mostrato segnali di risveglio, con Correa che ha lanciato Immobile, sul quale ha parato Berisha.
La gara dei capitolini è iniziata ora perché con il passare dei minuti la manovra biancoceleste si è fatta sempre più pericolosa. L’Atalanta però nelle ripartenze ha dato l’impressione di poter far male e così che il match si è disputato sui ritmi forsennati.

Al 24’ Milinkovic ci ha provato con un destro a giro che non ha avuto la fortuna sperata, al 37’ Immobile ha sfiorato la traversa, al 42’ invece è stato il serbo a costringere Berisha alla parata in angolo.

Questione di millimetri

La Lazio ha sbagliato l’approccio anche nella ripresa, concedendo campo ai padroni di casa. Al 47’ infatti Zapata, su corner di Gomez, è andato vicinissimo alla doppietta ed al raddoppio bergamasco.

Atalanta-Lazio 1-0A scuotere nuovamente la Lazio ci ha pensato Milinkovic che per due volte è andato al tiro dal limite, ma senza inquadrare la porta. Errori di mira anche per Immobile che al 56’ ha mandato in curva un assist di Correa.

Al 63’ Inzaghi ha gettato nella mischia contemporaneamente Lukaku e Luis Alberto per Marusic e Badelj. Al 79’ il mister ha tentato il tutto per tutto inserendo Caicedo per Wallace e schierando i suoi con assetto decisamente più offensivo.

Il finale è stato super combattuto ed al 92’ Luis Alberto ha pennellato un cross che Acerbi ha trasformato in goal. L’esultanza del difensore laziale è stata senza freni ma spezzata dall’arbitro Orsato che ci ha messo un’eternità prima di prendere la decisione di annullare il goal. Tre minuti che sono sembrati interminabili.

La Lazio ce l’aveva fatta a rimettere in piedi una gara che ha buttato via a causa di un inizio sciagurato ma non aveva fatto i conti con VAR e la sua funzione di giudice a fase e campi alterni.Atalanta-Lazio 1-0

Le pagelle di Atalanta-Lazio 1-0

Strakosha 5.5 – Pronti e via ha preso un goal di cui non ha colpa ma durante la gara i suoi rilanci sono stati un brivido costante.

Wallace 4.5 – Ha sbagliato il passaggio a Marusic, errore che ha innescato l’azione del vantaggio atalantino.

78′ Caicedo sv.

Acerbi 6 – Insieme a Radu ha pesanti responsabilità sulla rete di Zapata. Si è riscattato con il goal nel finale ma che il VAR ha annullato.

Radu 5 – Ad inizio gara ha commesso un errore che è stato decisivo per il risultato finale.

Marusic 5 – Partita anonima, il montenegrino è un desaparecido.

64′ Lukaku 5.5 – Ha giocato leggermente meglio del compagno che ha sostituito, ma senza combinare un granché.

Parolo 5.5 – Ha giocato con grande generosità e cuore ma non sempre è stato lucido nei momenti topici della gara.

Badelj 6 – Non ha demeritato, durante l’ora di gioco in cui è stato in campo ha recuperato parecchi palloni.

64′ Luis Alberto 6 – L’unica giocata degna di nota è stata vanificata dal VAR.

Milinkovic 5.5 – L’impegno non è mancato ma sotto porta è stato parecchio impreciso.

Lulic 5.5 – L’impegno c’è stato sempre cosi come il cuore ma quello che è mancato nei suoi piedi è la qualità.

Correa 5.5 – Il Tucu si è distinto per qualche buona combinazione con Immobile e qualche verticalizzazione pericolosa.

Immobile 5.5 – Il bomber ha vissuto una serata complicata, con pochi palloni da mettere dentro. Forse nell’unica vera opportunità ha tirato addosso a Berisha.

Atalanta-Lazio 1-0All. Simone Inzaghi 5 – La Lazio ha sbagliato l’approccio alla gara e non per una questione fisica ma perché è stata molle mentalmente. Così non va e non si va nessuna parte!

ATALANTA

Berisha 6; Toloi 6, Palomino 6.5 (Djimsiti 6), Mancini 6.5; Hateboer 6, De Roon 6, Freuler 6.5, Gosens 6.5; Ilicic 6 (Pasalic 6), Gomez 6 (Masiello 5.5); Zapata 7. All. Gian Piero Gasperini 6.5.

Arbito: Orsato di Schio 5: Se volgiamo essere pignoli Acerbi ha il tacco in fuorigioco ed è giusto annullare il goal ma stiamo parlando veramente di un’inezia che ha vanificato la rimonta laziale. Poi l’attesa del verdetto è stata terribile.Atalanta-Lazio 1-0

Il tabellino di Atalanta-Lazio 1-0

Marcatore: 1′ Zapata (A)

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino (57′ Djimsiti), Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (85′ Masiello); Ilicic (68′ Pasalic), Zapata. A disp.: Gollini, Rossi, Adnan, Castagne, Pessina, Rigoni, Valzania, Barrow, Tumminello. All.: Gian Piero Gasperini.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace (78′ Caicedo), Acerbi, Radu; Marusic (64′ Lukaku), Parolo, Badelj (64′ Luis Alberto), Milinkovic, Lulic; Correa; Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Bastos, Caceres, Patric, Durmisi, Murgia, Cataldi. All.: Simone Inzaghi.

Arbitro: Daniele Orsato (sez. Schio). Ass.: Liberti e Longo. IV uomo: Sacchi. VAR: Manganiello. AVAR: Peretti.

NOTE. Ammoniti: 38′ Parolo (L), 50′ Zapata (A), 62′ Wallace (L), 87′ Lukaku (L), 88′ Djimsiti (A). Recupero: 4′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti