Sport  

Bologna-Lazio 3-0, dalle stelle alle stalle…

La Lazio senza stimoli ed ha poche ore del match europeo è stata travolta al Dallara di Bologna. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 4 Ottobre 2021

Una Lazio spenta, stanca e svogliata ha perso nettamente a Bologna, con gli emiliani che hanno vinto con merito per 3-0, una gara che i biancocelesti non hanno mai giocato.

Il match del Dallara è stato deciso dalle reti di Barrow (14’), Theate (17’) e Hickey (68’). Anche senza gli errori della difesa (Acerbi si è beccato due gialli in 5’ minuti e salterà la partita contro l’Inter dell’ex Inzaghi) e di Reina la Lazio avrebbe perso lo stesso la gara.

Due pesi e due misure

C’è da dire che la Lazio sul campo sta pagando la lotta di potere fra Gravina e Lotito, con il presidente della FIGC che colpisce la squadra per affossare il suo nemico. La Lazio è scesa in campo dopo solo 61 ore dall’impegno europeo, giocando il settimo match in 20 giorni sotto il sole bolognese delle 12:30.

Bologna-Lazio 3-0Il Napoli, che come la Lazio ha giocato giovedì in Europa League alle 19 (la Lazio alle 21…), gioca il suo match in trasferta contro la Fiorentina alle 18.00. Due pesi e due misure inaccettabile.

Probabilmente la squadra era troppo spenta mentalmente ed avrebbe perso anche se avesse giocato dopo le 18 o in notturna ma questo fatto non può passare in secondo piano e la Lazio con Sarri deve pretendere rispetto.

Senza stimoli

Per quanto riguarda la partita contro il Bologna c’è stato poco da commentare. Si è trattata dell’ennesima caduta dopo due partite esaltanti, difficile da spiegare per chi non conosce la Lazio.

Bologna-Lazio 3-0Lo zoccolo duro dello spogliatoio è formato da giocatori che per rendere al massimo deve sentire la pressione della piazza o del grande match.

Quando questa viene meno crolla miserabilmente e la disfatta di Bologna lo dimostra.

Adotta Abitare A

Le pagelle di Bologna-Lazio 3-0

LAZIO

Reina 4 – Se nel derby è stato uno dei migliori in questo match no, anzi ha sbagliato molto. È stato passivo in tutti e tre i goal, anzi sul terzo ha commesso una vera e propria papera.

Marusic 5 – Ha spinto poco, con la squadra che ha subito le manovre del Bologna.

Luiz Felipe 4 – Come il suo compagno di reparto ha giocato con sufficienza. La sua mancata marcatura su Barrow ha permesso agli emiliani di portarsi in avanti.

Acerbi 4 – Per come ha giocato la sua espulsione è stata quasi scontata. Il problema vero è che non ci sarà contro l’Inter.

Hysaj 4.5 – Si è distratto troppe volte e questa volta gli ha detto male.

58′ Lazzari 5 – Un cross ed un giallo nei minuti in cui ha giocato.

Milinkovic 5 – Con Luis Alberto dovrebbe trascinare la squadra contro qualsiasi avversario ma è il primo a specchiarsi ed a sottovalutare una partita come questa.

58′ Basic 5.5 – Il suo ingresso è stata ininfluente.

Leiva 5 – Su questi ritmi non può giocare tre gare in 7 giorni.

71′ Cataldi 6 – È entrato in campo con il risultato compromesso. Vista la prestazione e la forma fisica di Leiva meriterebbe più spazio.

Luis Alberto 5 – Non ha fatto nulla, è stato un fantasma.

71′ Akpa Akpro 6 – È entrato in campo sul 3-0.

Pedro 5.5 – Ha avuto poche occasioni per mettersi in mostra ma almeno qualcosa ha provato ad inventarsi.

Muriqi 4 – Con Immobile ai box mister 20 milioni a Bologna ha avuto la sua ennesima chance ma ancora una volta ha fallito, mettendo in mostra tutti i suoi limiti tecnici.

77′ Patric sv.

Felipe Anderson 5.5 – Il suo ha provato a farlo comunque

All. Maurizio Sarri 5 – Il problema non è tecnico ma mentale. Senza la pressione e gli stimoli giusti questa squadra in batter baleno passa dalle stelle del derby alle stalle di Bologna.

BOLOGNA

Skorupski 6.5; Medel 7, Soumaoro 6.5, Theate 7.5; De Silvestri 7, Dominguez 6.5, Svanberg 6.5, Hickey 7.5 (87′ Bonifazi SV); Soriano 6.5, Arnautovic 6.5 (85′ Santander SV), Barrow 8 (88′ Vignato SV). All. Sinisa Mihajlovic 7.5.

Arbitro: Davide Massa (sez. di Imperia) 5.5.

Bologna-Lazio 3-0

Il tabellino di Bologna-Lazio 3-0

Marcatori: 14′ Barrow (B), 17′ Theate (B), 68′ Hickey (B)

BOLOGNA (3-4-3): Skorupski; Medel, Soumaoro, Theate; De Silvestri, Dominguez, Svanberg, Hickey (87′ Bonifazi); Soriano, Arnautovic (85′ Santander), Barrow (88′ Vignato). A disp.: Bardi, Bagnolini, Binks, Orsolini, Sansone, Skov Olsen, Mbaye, Van Hooijdonk, Cangiano. All.: Sinisa Mihajlovic.

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj (58′ Lazzari); Milinkovic (58′ Basic), Leiva (71′ Cataldi), Luis Alberto (71′ Akpa Akpro); Pedro, Muriqi (77′ Patric), Felipe Anderson. A disp.: Strakosha, Adamonis, Radu, Escalante, Andrè Anderson, Raul Moro, Romero. All.: Maurizio Sarri.

Arbitro: Davide Massa (sez. di Imperia). Assistenti: Niccolò Pagliardini – Marco Scatragli. IV uomo: Lorenzo Maggioni. V.A.R.: Fabio Maresca A.V.A.R.: Marco Bresmes.

NOTE: Ammoniti: 52′ Milinkovic (L), 52′ Soumaoro (B), 66′ Pedro (L), 75′ Lazzari (L), 76′ Acerbi (L), 90’+1′ Luiz Felipe (L), 90’+3′ De Silvestri (B). Espulso: 76′ Acerbi (L). Recupero: 1′ pt, 4′ st


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti