Chiusura anticipata asili nido

La protesta dei sindacati ed il commento di Soldà
Enzo Luciani - 5 Giugno 2009

La chiusura anticipata di un’ora degli asili nido comunali, dovuta all’introduzione di una terza fascia oraria nelle nuove regole presentate dall’assessore capitolino alla Scuola, Laura Marsilio, ha scatenato le proteste dei sindacati di base RdB-Cub e la reazione del vicepresidente dell’Italia dei Diritti: "Sosteniamo -dichiara Soldà – le iniziative dei sindacati per difendere i diritti negati ai lavoratori degli asili nido, in condizioni spaventose di precarietà, e a quelli che, a causa dei tagli di organico derivanti dalla chiusura anticipata degli asili, perderanno il posto di lavoro. Questa amministrazione irresponsabile, guidata dal sindaco Alemanno – sottolinea – chiudendo un’ora prima le strutture dell’infanzia creerà disagi ai genitori i quali non sapranno dove lasciare i propri figli durante l’orario di lavoro. Alla luce di questo, l’assessore Marsilio dica chiaramente che l’introduzione della terza fascia oraria e del maestro unico sono solo un modo per nascondere i tagli. Quanto architettato dalla giunta di destra – ironizza il vicepresidente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – è davvero un impegno per le famiglie romane".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti