Colli Aniene reclama per una illuminazione stradale ininterrotta

Circa 20 giorni fa, è dovuto intervenire l’assessore ai Lavori Pubblici Fabrizio Ghera per mettere fine allo sconcio in viale Sacco e Vanzetti
di Federico Carabetta - 3 Dicembre 2012

Non è una novità che a turno le strade di Colli Aniene, con gli interi isolati delimitati da queste, restino totalmente al buio, per diversi giorni ed indipendentemente dalle inclemenze atmosferiche di stagione. 

Ciò accade ormai troppo frequentemente per viale Sacco e Vanzetti, viale Bardanzellu come per via Angelica Balabanoff.

Attualmente tocca restare al buio agli isolati delimitati da viale Ettore Franceschini e l’autostrada A24 che comprendono via Meuccio Ruini, via Umberto Calosso, via Efisio Orano, via Guardati e via Sommovigo.

L’ACEA, lamentano i residenti, di fronte ad un tale grave disservizio ed alla conseguente tempesta di telefonate dei residenti e delle associazioni locali che invocano l’immediato ripristino del servizio, è a dir poco pigra se non talvolta addirittura del tutto sorda.

Ultimamente, circa 20 giorni fa, viale Sacco e Vanzetti è stata al buio per una settimana buona ed ignorando l’Acea le segnalazioni prima e le proteste poi, è dovuto intervenire per mettere fine allo sconcio l’assessore ai Lavori Pubblici Fabrizio Ghera.

Per ottenere dall’ente erogatore un servizio ininterrotto ed eventualmente, in casi di guasti, interventi più tempestivi è proprio indispensabile rappresentare tutti i risvolti di pericolosità di tale disservizio?
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti