Dal 26 al 29 settembre San Lorenzo in cinema al Parco Dei Caduti del 19 luglio 1943

Redazione - 23 Settembre 2019
Al via giovedì 26 settembre 2019 la rassegna cinematografica San Lorenzo in Cinema realizzata da Fabrique Du Cinéma per il Secondo Municipio e Fondazione Cinema per Roma. La manifestazione  durerà 4 giorni, fino a domenica 29 e si svolgerà nel cuore dello storico quartiere di San Lorenzo, al Parco dei Caduti 19 luglio 43, luogo simbolo della riqualificazione e dell’impegno delle istituzioni e dei soggetti attivi in questo territorio come il Comitato di Quartiere e il Chiosco San Lorenzo.
L’intento è quello di “occupare” con attività culturali e aggreganti spazi di un territorio che ultimamente vive una fase difficile. La rassegna sarà dedicata a quei registi che rappresentano la nuova generazione di cineasti di qualità del nostro cinema, per condividere con la cittadinanza i temi affrontati nelle loro pellicole.
Si inizia così giovedì 26 con Sulla mia pelle, il film di denuncia di Alessandro Cremonini sul caso Cucchi con Alessandro Borghi. Venerdì 27 invece ospiti Claudio Giovannesi e Daphne Scoccia, rispettivamente regista e interprete di Fiore il film che tanto successo ha riscontrato al Festival di Cannes 2016. Sabato 28 sarà la volta di Fiore Gemello, l’opera seconda di Laura Luchetti che rappresenta un piccolo caso nel suo genere. Il film infatti, nonostante abbia faticato a trovare spazio nelle sale italiane è stato tra i film italiani più acclamati nei principali festival internazionali. Infine domenica 29, in collaborazione con il Comitato di Quartiere di San Lorenzo, spazio ai cartoni animati e alla commedia. Nel pomeriggio infatti sarà proiettato Alvin Super Star alla presenza dei ragazzi delle scuole, mentre la sera Vincenzo Alfieri presenta la sua divertente opera prima su degli improbabili supereroi nostrani I Peggiori con Lino Guanciale.
Fabrique du Cinéma è una freepress di 76 pagine a colori, con uscita trimestrale e distribuzione in 10.000 copie a Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze, Bergamo e Pisa. Mission della pubblicazione è l’analisi dell’industria cinematografica italiana, con un occhio di riguardo per il giovane cinema. Supportata da una versione online (www.fabriqueducinema.com) e dai social, Fabrique du Cinéma è ormai un punto di riferimento per studenti e addetti ai lavori, oltre che per un pubblico trasversale attento e affascinato dal mondo dello spettacolo che si riunisce nei prestigiosi eventi promossi dalla rivista a ogni nuova uscita.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti