Dal Comune di Roma un kit scuola in aiuto delle famiglie

Tutto l'occorrente per l'inizio della scuola al prezzo di 19,90 euro
Enzo Luciani - 7 Agosto 2009

Anche per il 2009 il Comune di Roma, l’Assessorato alle Attività Produttive, Lavoro e Litorale e l’Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, in accordo con le Associazioni di categoria del Commercio, Confcommercio, Confesercenti, Federdistribuzione, Lega Coop, Federlazio, Assocart, ripropone per l’anno scolastico 2009 – 2010 il kit scuola per venire incontro alle esigenze delle famiglie e calmierare i prezzi dei prodotti scolastici. L’accordo prevede che i punti vendita della piccola, media e grande distribuzione che aderiscono all’iniziativa offrano alle famiglie romane un kit con tutto l’occorrente per l’inizio della scuola al prezzo di 19,90 euro.

 

I prodotti inseriti nei kit scuola saranno di buona qualità e saranno proposti in due versioni, una per le scuole elementari ed una per le scuole medie. Il kit per le scuole elementari conterrà: zaino, astuccio completo, 4 quaderni, diario, quaderno ad anelli, 2 evidenziatori o colla. Mentre per quanto riguarda le scuole medie saranno aggiunte anche 2 squadre, compasso e riga.

I punti vendita che aderiscono all’iniziativa potranno scegliere di mettere in vendita lo stesso kit personalizzandolo. Il marchio della campagna sarà presente in tutti i punti vendita che aderiscono all’iniziativa.

 

"Questa proposta vuole essere un valido sostegno per le famiglie romane che si trovano ad affrontare le spese per il corredo scolastico dei propri figli.

Il kit scuola è un ulteriore supporto che l’amministrazione comunale offre ai genitori degli alunni delle scuole romane e va ad aggiungersi alle iniziative, come l’erogazione dei buoni libro e dei buoni borse di studio, volte a garantire il diritto allo studio" – dichiarano l’Assessore alle Attività Produttive Lavoro e Litorale Davide Bordoni e l’Assessore alle Politiche Educative Scolastiche, Laura Marsilio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti