Il Diritto Umano alla cultura e allo sviluppo sostenibile

Il 13 dicembre 2017 a Roma, la Cerimonia di Premiazione della sesta edizione del Concorso Letterario Internazionale Eugenia Tantucci
Redazione - 5 Dicembre 2017

Il 13 dicembre 2017 avrà luogo a Roma, la Cerimonia di Premiazione del Premio Letterario Internazionale Eugenia Tantucci – giunto alla sesta edizione.

La Cerimonia si svolge come ogni anno nella Sala delle Conferenze della Biblioteca Nazionale di Roma. A promuovere il Premio l’Accademia Italiana di Poesia e l’Associazione Ecole Instrument de Paix Italia, con il Patrocinio del  MIBACT e del Ministero dell’Istruzione. Il Premio Letterario Internazionale Eugenia Tantucci, vuole onorare la figura di questa docente e preside che ha contribuito tra l’altro – sotto il Ministero di Giovanni Spadolini, alla cui istituzione ha partecipato, a ideare la Settimana dei Beni Culturali e ha contribuito a diffondere – dalle file di Italia Nostra – una coscienza ambientalista nel nostro Paese.

A lei, come segretaria nazionale dell’Unione Lettori Italiani, si deve una preziosa opera di diffusione della lettura nelle scuole anche con il concorso “Un autore per la scuola, un libro per domani”, in cui erano gli stessi ragazzi a leggere e scegliere, di anno in anno, lo scrittore da premiare tra una rosa di candidati.

A presentare il Premio e l’iniziativa, saranno, tra gli altri, Dr Andrea Di Pasquale, Direttore della Biblioteca Nazionale, il presidente dell’Accademia Italiana di Poesia Lina Sergi Lo Giudice, quella dell’Ecole Instrument de Paix Italia, Anna Paola Tantucci e il Presidente del Consorzio Humanitas Antonio Augenti. Presenzieranno Francesco Bonini, Magnifico Rettore dell’Università Lumsa, Laura Baldassarre, Assessora alla persona, alla scuola e alla comunità solidale del Comune di Roma, Gildo De Angelis Direttore generale USR Lazio e Assunta Maria Palermo Direttore Generale MIUR. L’ evento sarà allietato dalle letture poetiche di Pino Colizzi.

La giuria ha attribuito il “Premio  letterario internazionale Eugenia Tantucci 2017” VI Edizione per la poesia a Elio Pecora, per la sincerità forte della sua produzione letteraria rivelata nelle liriche, le favole, i testi teatrali e gli studi critici, espressa con sapienza, rara discrezione e dedizione autentica che lo collocano tra i più significativi Poeti del nostro tempo . Ricordiamo il suo primo libro La chiave di vetro che apparve nel 1970 come un’opera decisamente insolita, seppure in linea con l’idea di antinaturalismo e di svecchiamento invocata dalle avanguardie. Era un testo che guardava all’Europa, direttamente e senza mediazione alcuna, e il suo ultimo volume, Il libro degli amici, in cui il poeta racconta, fra l’amabile e l’ironico, fra il malinconico e il divertito, le giornate e gli incontri con un folto gruppo di prosatori e di poeti che abitano le pagine di questa opera: da Elsa Morante ad Amelia Rosselli, da Aldo Palazzeschi ad Alberto Moravia, da Paola Masino a Paolo Volponi, da Dario Bellezza a Rodolfo Wilcock. Ricorda il ventennale impegno profuso nella Scuola, come presidente dell’U.L.I., nella diffusione della lettura e della poesia tra i giovani, come dimensione spirituale e comunicativa, in collaborazione con Eugenia Tantucci alla quale è intitolato questo Premio.

La giuria ha attribuito il “Premio letterario internazionale Eugenia Tantucci 2017” per la diffusione della cultura attraverso l’informazione al giornalista Paolo Conti per la sensibilità con cui ha promosso la tutela e la conoscenza dei Beni culturali del nostro paese, grazie alla lunga e preziosa attività di giornalista e scrittore e per l’impegno profuso nelle campagne per il salvataggio del nostro patrimonio culturale e paesaggistico. Dal 1993 è inviato speciale e si occupa di beni culturali, attualità e costume per il Corriere della Sera . È titolare di una rubrica di dialogo quotidiano con i lettori romani. Tra i suoi ultimi libri: Il nuovo dell’Italia è nel passato (con Andrea Carandini), 101 cose che dovrebbe fare un sindaco di Roma e Batticuore .Viaggio nei sentimenti, l’amore e l’eros degli “over 50” italiani. Il libro ha suscitato un incredibile dibattito sull’amore in età matura e sulle trasformazioni delle relazioni sentimentali nel nostro Paese. Conti delinea, con la garbata e sottile ironia che caratterizza il suo stile, una realtà che sembra aver perso i confini fra le diverse stagioni della vita.

Per la sezione Poesia, la Giuria del “Premio Letterario Internazionale Eugenia Tantucci 2017” ha  attribuito una Speciale Menzione d’ Onore al poeta Daniele Mancini per il volume di Poesie Oltre il labirinto. L’ Abisso o le stelle?

L’opera poetica di  Daniele Mancini vanta numerose pubblicazioni, connotate dalla ricerca del senso della nostra esistenza . L’interesse della giuria si è appuntato particolarmente sull’ultima Oltre il Labirinto. L’abisso o le stelle (Editore Mazzotta). Il volume, con un ritmo poetico serrato e incalzante, ripercorre gli interrogativi che i letterati e i filosofi si sono posti dalla notte dei tempi per trovare la ragione della nostra esistenza. Centrale il tema del labirinto, peraltro già affrontato nel precedente volume Il filo di Arianna, che si condensa in questa raccolta come nucleo poetico dell’unica soluzione possibile per l’uomo, intuita come da Saint-Exupéry con il cuore prima che con la mente, per trovare l’uscita l’uomo, novello Icaro, deve volare via e guardare in alto verso le stelle.

Il Primo Premio per la Sezione Studenti per la Poesia è andato quest’ anno ex aequo alla studentessa Mariana Rosa Pozzi del  Liceo Statale G.Piazzi- C.Lena Perpenti   di Sondrio – classe 3 A.Classico-  per la lirica “Il grande viaggio”, docente coordinatore Prof, Maria Rita Carmenini, e agli studenti del Liceo Scientifico Statale “A. Labriola” Roma, a Damiano D’Ippolito per la lirica “Sonata 14“, a Irene Masciola per la lirica “Attimi fuggenti “ e a Silva Franciscu Hettig e Joseph Dishane per la poesia “Solitudine” docente coordinatore Prof. Isabella Martiradonna.

Saranno presenti i Licei che si distinguono per il laboratorio di poesia: Il Liceo Scientifico Statale Labriola di Ostia, Il Liceo Scientifico Statale J.F. Kennedy, l’I.I.S Di Via Albergotti –Liceo Classico Seneca – l’I.I.S Domizia Lucilla, l’Istituto San Giuseppe al Casaletto , il Liceo Statale Piazzi –Perpenti di Sondrio.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti