Due appuntamenti al Villaggio Cultura – Pentatonic”

Venerdì 11 marzo A Live Guitar Experience e domenica 13 marzo Connessi ma lontani. Quanti e relatività
Redazione - 7 Marzo 2016

Due interessanti appuntamenti dell’Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic” in viale Oscar Sinigaglia, 18/20 a Roma* Laurentina

image (1)Il primo venerdì 11 marzo 2016, ore 19,30: A Live Guitar Experience: Sonorizzazione dal vivo del film Nosferatu di F.W. Murnau, Guitars & Loops: Roberto Falcinelli

Introduce Anna Maria Curci

Roberto Falcinelli, fotografo e ‘crazy music lover’, si avvicina alla chitarra giovanissimo e non l’abbandona più. Dopo diverse esperienze musicali, attualmente suona in una coverband dei Genesis e recentemente ha iniziato un progetto di sonorizzazioni live di alcuni capolavori del cinema muto. Il suo intento è creare spazi sonori e descrittivi, con l’ausilio solo delle sue chitarre e di alcuni effetti in pedalboard. I suoi punti di riferimento sono Robert Fripp, Philip Glass, Eno e Vangelis.

 

Mario Agostinelli

Mario Agostinelli

Il secondo domenica 13 marzo 2016, ore 17 Connessi ma lontani. Quanti e relatività: Istruzioni per la politica

Conversazione con Mario Agostinelli, Ricercatore Enea, esperto energie rinnovabili

Introduce PierLuigi Albini, editor del sito Ticonzero

«A quali ripensamenti sui comportamenti umani potrebbe indurre la descrizione della realtà che ci è restituita dalla relatività, dalla quantistica, dalla biologia molecolare o dalle neuroscienze? E quanto una immagine del mondo non più ostinatamente meccanicista potrebbe incidere su modelli di governo e di democrazia, oggi più che mai incapaci di rappresentare coerentemente il futuro, perché costretti nella gabbia di un “presente continuo” in cui innumerevoli e insignificanti eventi periferici distraggono da qualsiasi visione per un domani fors’anche di sopravvivenza? In altre parole, cosa potrebbe legare la rivoluzione scientifica innescata dal XX secolo – con il suo sguardo lungo dall’atomo all’universo più distante – e la politica odierna, totalmente svuotata di narrazioni?»

* ingresso con tessera ARCI 2016; è possibile tesserarsi in sede. Allo scopo di mantenere lo spazio culturale creato e far fronte alle spese di gestione vi chiediamo una partecipazione economica minima. Per questo sarebbe gradita una consumazione.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti