Festival dei Fuochi: appuntamento con la sicurezza

L’8 dicembre all’Ippodromo Capannelle di Roma un evento preventivo in attesa del Capodanno
Enzo Luciani - 30 Novembre 2012

3, 2, 1, 0…. è la Mezzanotte del 31 dicembre ed ecco che arriva quel desiderio irrinunciabile, tra adulti e bambini, di dare il via a quanti più scoppi, fragori e colori sia possibile per salutare il nuovo anno. Il plauso è unanime, così come la gioia e lo stupore davanti a scenografie sempre più nuove e suggestive. Su un altro fronte, le autorità competenti sono impegnate in azioni di controllo per contrastare la vendita di materiale pericoloso e spesso procedono al sequestro di fuochi illegali. Nonostante ciò, per qualcuno la festa di Capodanno non ha sempre un lieto fine.

E’ per questo che Marcello Raffaele, da oltre venti anni nel settore della pirotecnia mondiale e l’ANISP, Associazione Nazionale imprese Spettacoli Pirotecnici, hanno fortemente voluto il “Festival dei Fuochi” che si terrà l’8 dicembre 2012 a Roma presso l’Ippodromo Capannelle. Una manifestazione ricca di attività divertenti e informative alla quale, dalle 15,30 fino alle 19,00, sono invitati a pertecipare tutti gli amanti dei fuochi d’artificio.

Attraverso alcune dimostrazioni pratiche che culmineranno in un divertente spettacolo piromusicale, il pubblico dei consumatori di giochi pirici sarà largamente informato sul corretto utilizzo di tali articoli. Oltre alle normative vigenti in materia, verrà spiegato come riconoscere e quindi acquistare materiale sicuro e di qualità, prodotto da aziende autorizzate, e come evitare manipolazioni improprie, causa di incidenti anche gravi.

A parlare di ciò interverranno autorevoli esperti quali: Dott.Giuseppe Parente, Presidente ANISP; Dott.Giuseppe Masciarelli, Delegato di Uni-Cen/Tc212; Sost. Com. Dott.Salvatore Timpano, Comandante del Nucleo Operativo degli Artificieri e Antisabotaggio della Polizia di Stato.

Il “Festival dei Fuochi”, patrocinato dal Comune di Roma Capitale Assemblea Capitolina, dalla Regione Lazio, si presenta dunque come un importante appuntamento preventivo, mirato a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema di grande utilità al fine di godersi in tutta sicurezza la festa più bella dell’anno ed evitare spiacevoli inconvenienti.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti