Genoa-Lazio 2-3: avanti tutta!

I Capitolini, con i goal di Marusic, Immobile e Cataldi, hanno vinto sul campo del Genoa al termine di un match tiratissimo. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 23 Febbraio 2020

La Lazio, nel mach dell’ora di pranzo valido per la 25ª giornata della Serie A Tim 2020, ha sbancato il campo del Genoa con una gran prova di carattere e continua a tallonare la Juventus al secondo posto.
La squadra di Inzaghi, priva di Acerbi, ha battuto quella di Nicola per 3-2, grazie ai goal di Marusic ad avvio match, di Immobile e Cataldi nella ripresa.

Il Genoa ha provato a pareggiare il match fino all’ultimo secondo ma stringendo i denti la Lazio è riuscita a portare a casa tre importantissimi punti.

Acerbi out

Genoa-Lazio 2-3Nell’undici iniziale Inzaghi ha dovuto rinunciare allo stacanovista Acerbi, al suo posto ha giocato Vavro.
Il match si è messo subito in discesa grazie alla rete di Marusic, su assist di Caicedo.
Dopo il goal il panterone ha avuto la chance per il raddoppio ma sulla sua conclusione si è opposto Perin in angolo.

Farmacia Federico consegna medicine

Prima dell’intervallo il Genoa ha colpito un palo, con il colpo di testa di Favilli a portiere battuto. Sulla respinta i genoani hanno concluso fuori.

Che sofferenza, che Lazio!

Ad inizio ripresa Immobile è andato subito vicinissimo al raddoppio, trovandolo qualche minuto dopo. Il capocannoniere della Serie A ha siglato il suo 27esimo goal di questa splendida stagione.

Quando la gara è sembrata saldamente in pugno il Genoa l’ha riaperta con Cassata, che al 57’ ha dimezzato lo svantaggio. In questa fase Nicola ha creduto al pari schierando un Genoa a trazione anteriore, con gli ingressi dell’ex Pandev e Iago Falque.

Sul forcing dei padroni di casa Masiello ha reclamato un calcio di rigore su un presunto colpo di mano di Cataldi in area, quando però il giocatore laziale ha intercettato la sfera con la spalla.

Genoa-Lazio 2-3Sulla ripartenza Correa ha sciupato una grande occasione ma è riuscito lo stesso a guadagnare un calcio di punizione dal limite.
Sul punto di battuta è andato Cataldi che ha scavalcato la barriera infilando Perin per il tris della Lazio.

Quando tutto lasciava presupporre ad un finale di gara tranquillo, soprattutto dopo che la Lazio ha sfiorato anche il poker, al 90’ il rigore di Criscito, assegnato per il mani di Lazzari, ha riaperto il match.

Gli ultimi 5 minuti sono sembrati interminabili ma alla fine la Lazio è riuscita a portare a casa i tre punti che tengono vivo il sogno scudetto.

Le pagelle di Genoa-Lazio 2-3

Strakosha 6.5 – È stato sempre attento sulle conclusioni dei genoani.

Patric 6.5 – Le sue prestazioni sono migliorate molto ed il merito è tutto di Inzaghi.

Vavro 6.5 – È stato schierato titolare dopo la defezione di Acerbi e tutto sommato non ha fatto rimpiangere il forte centrale biancoceleste.

Radu 7 – Ci ha messo una grinta ed una cattiveria d’altri tempi. Ai suoi compagni ha chiesto grinta e concentrazione e lui è stato il primo a suonare la carica.

Marusic 7 – Pronti e via è andato in goal. Anche lui si sta ritagliando uno spazio importante all’interno della rosa laziale.

Milinkovic 7 – Il serbo come al solito ha spadroneggiato, questa volta in maniera meno evidente rispetto al match contro l’Inter.

Leiva 6.5 – Ha giocato alla grande ma nella ripresa è stato condizionato dal giallo subito ed allora Inzaghi l’ha tolto per dare spazio a Cataldi.

54′ Cataldi 7.5 – Ha sostituito Leiva in una fase delicata del match e con una grande punizione ha messo a segno la rete del momentaneo 1-3.

Luis Alberto 7 – Lo spagnolo è stato un perfetto direttore d’orchestra, dimostrando una visione di gioco totale.

Jony 6 – In questa fase è il giocatore più in difficoltà, come se sente forte sulle spalle il peso di sostituire Lulic per più gare.

62′ Lazzari 6 – Ha causato il penalty che ha riaperto il match quando i giochi ormai erano chiusi.

Caicedo 6.5 – Ha servito l’assist per il fulmineo vantaggio di Marusic e poi ha sfiorato anche il raddoppio. Ha giocato la solita gara di sostanza.

54′ Correa 5 – Come al solito fa tutto bene fino al momento della conclusione ed a ridosso degli 11 metri. Deve migliorare, l’infortunio l’ha fatto tornare indietro di parecchio.

Immobile 7.5 – Se Correa fa cilecca lui è una garanzia. 27 goal in campionato è uno score da sogno.

All. Simone Inzaghi 8 – La sua Lazio è una macchina da guerra che fa sognare i suoi tifosi. Il campo di Marassi era particolarmente ostico ma la sua squadra ha saputo mettere sotto i padroni di casa ed uscire indenni da questo campo così difficile.

GENOA

Perin 6; Biraschi 6, Soumaoro 5,5, Masiello 5,5; Ankersen 6 (57’ Iago Falque 5), Behrami 5,5, Schöne 5,5, Cassata 7, Criscito 6,5; Favilli 5,5 (57’ Pandev 6,5), Sanabria 5 (74’ Destro 5,5). All. Davide Nicola 5,5.

Arbitro: Fabio Maresca (sez. di Napoli 6.

Tabellino di Genoa-Lazio 2-3

Marcatori: 2′ Marusic (L), 51′ Immobile (L), 57′ Cassata (G), 71′ Cataldi (L), 90′ rig. Criscito (G).

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Soumaoro, Masiello; Ankersen (57′ Iago Falque), Behrami, Schöne, Cassata, Criscito; Favilli (57′ Pandev), Sanabria (74′ Destro). A disp. Ichazo, Marchetti, Zapata, Barreca, Goldaniga, Jagello, Rovella, Eriksson. All. Davide Nicola.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Vavro, Radu; Marusic, Milinkovic, Leiva (54′ Cataldi), Luis Alberto, Jony (62′ Lazzari); Caicedo (54′ Correa), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Acerbi, Bastos, A. Anderson, Parolo, Minala, Lukaku, Adekanye. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Fabio Maresca (sez. di Napoli). Ass.: Tegoni – Rocca. IV Uomo: Abbattista. V.A.R.: Massa. A.V.A.R.: Lo Cicero.

NOTE. Ammoniti: 20′ Leiva (L), 28′ Masiello (G), 69′ Soumaoro (G), 75′ Strakosha (L). Recupero: 5′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti